FKA Twigs su Shia LaBeouf: “Sparava ai cani randagi”

Nuove gravi e dettagliate accuse di FKA Twigs nei confronti di Shia LaBeouf

shia labeouf, fka twigs
Credits; Wikipedia/ Foraggio Photographic
Condividi l'articolo

FKA Twigs si fa più esplicita nelle accuse lanciate contro l’ex-compagno Shia LaBeouf

In una nuova intervista su Elle la cantante e attrice FKA Twigs (Tahliah Barnett) riprende l’argomento Shia LaBeouf, lanciandosi in nuove gravi accuse nei confronti dell’ex-fidanzato. Dopo aver interrotto la relazione con lui grazie al tour in promozione del suo album Magdalene, la cantante è stata via via più esplicita sui motivi che l’hanno spinta ad andarsene.

In primis, ha accusato LaBeouf di averle trasmesso volontariamente una malattia venerea e di averle usato violenza sessuale in vari modi. Oggi, intervistata dal famoso magazine, dice: “Sono fortunata ad esserne uscita viva. Penso che sia fortuna. Pura fortuna che io non mi trovi più in quella situazione”.

Andando più a fondo nelle sue accuse verso l’ex-compagno, rivela: “Quando mi sono trasferita a casa sua, gli abusi sono davvero andati fuori misura”. E sostiene che LaBeouf pretendesse che lei lo baciasse e lo toccasse un numero di volte prestabilito al giorno, tanto per cominciare.

LEGGI ANCHE:  Shia LaBeouf arrestato in una manifestazione anti-Trump [VIDEO]

Se non lo faceva, sostiene sempre FKA Twigs, l’attore la attaccava verbalmente anche fino a tarda notte, privandola del sonno. Oltre a questo la svegliava anche alle quattro di mattina, lanciandole accuse varie come: “Lo so che ti stai masturbando. Sei distesa proprio vicino a me. Che donna vile. Romperò con te”.

Le chiedeva poi di dormire nuda, racconta la cantante, a prescindere dalla bassa temperatura. La accusava di allontanare il suo corpo da quello di lui e comparandola alla compagna precedente diceva: “Lei non farebbe mai così”. Lupus in fabula, entra in scena una pistola, che LaBeouf avrebbe iniziato a tenere sul comodino nel novembre del 2018.

Nella causa poi a lui intentata (dopo la separazione), FKA Twigs dice di aver avuto paura che LaBeouf potesse spararle per sbaglio, scambiandola per un intruso. Oltre a questo, l’attore si vantava di andare a sparare ai cani randagi, tutto per entrare nel personaggio del suo film del 2020, The Tax Collector. “Prendo la mia arte sul serio, tu non mi supporti”, le diceva.

LEGGI ANCHE:  Shia LaBeouf è stato licenziato dal film Don't Worry Darling di Olivia Wilde

Fonte: Elle