Lo scettico Massimo Boldi nuovo testimonial per la Regione Lombardia

Massimo Boldi è stato scelto come testimonial dell'iniziativa della Regione Lombardia che ha stanziato 167 milioni per aiutare i lavoratori

Massimo Boldi: ''Esco con tante ragazze e uso il viagra''

La Regione Lombardia ha deciso di stanziare 167 milioni di euro da destinare alle categorie escluse dal cosiddetto “Decreto Ristori” voluto del Governo Conte per cercare di arginare la crisi economica scaturita dalla Pandemia da Covid. Testimonial dell’iniziativa è stato scelto Massimo Boldi, forse il simbolo della comicità lombarda.

In un video, che l’attore ha girato a titolo gratuito, Boldi ha spiegato in cosa consiste questa iniziativa della sua Regione.

La Lombardia ha un sapore veramente particolare – esordisce Boldi. I Navigli, la nebbia, il Panettone con l’uvetta. La Lombardia mi acchiappa veramente. Mi parla diritto al cuore.

A questo una voce fuori campo interrompe l’attore nato a Luino, in provincia di Varese, per spiegare a chi sono destinati i 167 milioni di Euro messi a disposizione dalla Regione al quale Boldi risponde con Lo so, lo so, non lo sapessi, ma lo so“, celebre frase usata da lui stesso in Eccezzziunale… veramente, film del 1982 di Carlo Vanzina.

Ciao cipollini lombardi, resistiamo. Vi voglio bene – conclude l’attore.

La scelta fatta dalla regione Lombardia è destinata a far discutere in quanto Massimo Boldi è, fin dall’inizio della pandemia, uno dei personaggi più scettici nei confronti del problema del Covid.

Vi ricorderete quando, qualche mese fa, l’attore aveva addirittura invocato il ritorno di Gesù per combattere i Poteri Forti e aveva anche parlato delle mascherine di Pecos Bill (qui i dettagli).

Una scelta quanto meno bizzarra della Regione Lombardia, non trovate?

Continuate a seguirci sulla nostra Pagina Facebook LaScimmiaPensa.com per altre News, Recensioni e Aggiornamenti sul mondo del Cinema, dei Videogiochi e delle Serie Tv!