Songbird: il Covid muta nel trailer del film prodotto da Michael Bay [VIDEO]

Michael Bay produce un film su ciò che accadrebbe se la pandemia continuasse e il virus mutasse

Songbird
Credits: IGN / YouTube

Michael Bay “predice” una versione distopica della pandemia nel suo nuovo film, Songbird

Nel caso l’attuale situazione della pandemia non vi stia causando sufficiente ansia, ci ha pensato Michael Bay a movimentare le cose ancora di più, producendo un bel film che rappresenta cosa accadrebbe se il virus andasse “davvero” fuori controllo. Songbird, questo il titolo, ce lo mostrerà.

Siamo nel 2024 e il mondo intero è chiuso in lockdown da ben quattro anni per proteggersi dal COVID-23, una mutazione ben più temibile del familiare COVID-19. Lo scenario è apocalittico, ma per fortuna c’è una storia d’amore stile Romeo e Giuletta, ma versione social distancing, ad alleggerire i toni.

Il regista Adam Mason dice: “[Quello di Songbird] è un mondo distopico, spaventoso, ma è [anche] un film romantico su due persone che vorrebbero stare insieme, ma non possono”. L’idea per il film sarebbe sorta subito dopo l’inizio del lockdown negli Stati Uniti, ancora a marzo.

Songbird – Trailer ufficiale 2020

Nonostante le difficoltà che ancora oggi interessano gran parte del territorio americano e molti paesi nel mondo, pare che il film sia stato girato senza particolari difficoltà in soli 17 giorni. I due protagonisti, al centro della storia d’amore nonché delle vicende narrate, saranno KJ Apa e Sofia Carson. Qui sopra potete vedere il primo trailer.

“Eravamo trepidanti, ma anche impazienti ed entusiasti di metterci al lavoro” ha detto Apa “Era un po’ pauroso, ma il modo in cui abbiamo girato è il sogno di ogni attore”. La sua controparte, Carson, ha commentato: “Anche se è un thriller sulla pandemia [una sua evoluzione distopica], il cuore della storia è la speranza“.

“Nella nostra notte senza fine, il passerotto [Songbird, appunto] canta una canzone di speranza“. Per ovvi motivi, il film ancora non ha una data di uscita, ma il trailer promette già un certo grado di spettacolo. Quanti di voi lo vedranno? Fateci sapere che cosa ne pensate nei commenti.

Fonte: LAD Bible

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Pensa, la Scimmia fa.