Songbird: Michael Bay a lavoro su un thriller sulla pandemia

Deadline ha riportato la notizia secondo al quale Michael Bay sarebbe a lavoro per creare il primo film girato durante il lockdown, Songbird

michael bay, 6 underground
Condividi l'articolo

Michael Bay, insieme alla Invisible Narratives di Adam Goodman è a lavoro per produrre Songbird, il primo film che sarà girato durante il lockdown a Los Angeles. Non sappiamo ancora molto di come le riprese si svolgeranno senonché il filmmaker ha ottenuto dai sindacati appositi, il via libera per procedere alla realizzazione del lungometraggio e che i casting sono già iniziati. Secondo quanto riportato da Deadline, questo Songbird sarà un thriller low budget a metà tra Cloverfield e Paranormal Activity.

Secondo le prime indiscrezioni la trama dovrebbe svolgersi a due anni di distanza dalla pandemia di Coronovirus in una situazione distopica nella quale le persone sono ancora alle prese con il lockdown a causa del continuo mutare del virus stesso. Sempre secondo Deadline dunque non sarà un film che si baserà su effetti visivi che riconducano ad un futuro post apocalittico ma il tema principale dell’opera ruoterà intorno alle paranoie sempre più ossessive delle persone e a diversi complotti governativi, più o meno reali.

LEGGI ANCHE:  Un fumettista ci mostra le "ricette" dei registi

Il regista del film sarà  Adam Mason, già dietro la macchina da presa per Into the Dark, che ha scritto la sceneggiatura insieme a Simon Boyes.

Cosa ne pensate di questo nuovo progetto di Michael Bay (Qui la recensione del suo ultimo lavoro da regista, 6 Underground)? Vi intriga? Fatecelo sapere nei commenti.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.