Varg Vikernes (Burzum): “Salvini è mediorientale”

Matteo Salvini con Varg Vikernes. Può succedere, ed è successo

Varg Vikernes
Credits: Rustem Adagamov / Wikipedia; Niccolò Caranti / Wikipedia

Viviamo in un’epoca nella quale Burzum decide di argomentare sull’etnia di… Matteo Salvini

Che cosa c’entra Matteo Salvini, che siamo sicuri non abbia bisogno di essere presentato, con Varg Vikernes, celebre musicista norvegese, storico membro dei Mayhem, simbolo della musica black metal inizio anni ’90, nonché… omicida? Apparentemente nulla. Ma nell’era dei social, in cui personaggi lontanissimi e diversissimi possono tranquillamente discutere del tempo su Internet, non ci si deve stupire più di nulla.

In ogni caso, ecco il contesto: ormai da giorni e giorni Vikernes, che ricordiamo è rimasto in prigione per parecchi anni in seguito all’assassinio del suo compagno di band nei Mayhem, sta invadendo Twitter con messaggi molto particolari. Il musicista sembra essersi dedicato, pure con una certa serietà, ad una sorta di ricerca entografica che distingua i tratti caratteristici della “razza scandinava” da quelli del resto d’Europa.

Pubblicando una serie di studi ed osservazioni di carattere antropologico e biologico (colori del capelli, colori degli occhi ecc), Vikernes intende dimostrare come la “purezza” delle genti Scandinave si stia “corrompendo” (sì, anche a noi sembrano idee inquietanti già sentite). E per qualche motivo sembra aver deciso che l’Italia rappresenta proprio un’esempio di stato avanzato di questa temibile corruzione.

Già qualche giorno fa, improbabilmente, Vikernes aveva addotto come esempio lampante a dimostrazione della sua argomentazione una foto di… Salvatore Aranzulla. Sì, anche noi non ci abbiamo capito niente. Oggi rincara la dose, postando una foto invece di Salvini, e sostenendo che egli sarebbe “mediorientale” (middle-eastern). Forse Vikernes ha semplicemente cercato su Google “famous italian people”. In ogni caso, tutto bellissimo.

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.