Ghali: “Non ho fatto pace con Salvini, è una bugia mediatica”

salvini, ghali
Credits: Wikipedia/ Angelo Trani - Jtorquy - Ghali - Habibi.png, su YouTube.
Condividi l'articolo

Ghali torna all’attacco e spiega che la “pace fatta” tra lui e Salvini sarebbe un’invenzione

“Non ho assolutamente fatto pace con Salvini e non mi sono pentito delle parole che gli ho detto durante il derby”. Parla Ghali, il rapper milanese recentemente tornato sulla bocca di tutti in seguito ad una lite. Lite ripresa su video (qui) che lo ha visto scontrarsi con il leader della Lega, Matteo Salvini, durante il recente derby a Milano.

“Sono andato allo stadio per tifare la mia squadra del cuore, lo stesso cuore che mi ha portato ad agire d’impulso” scrive Ghali sulle ragioni della sua discussione con Salvini. “Questa storia della pace tra me e Salvini è una bugia mediatica“, riferisce inoltre. Negli ultimi giorni infatti si parlava di “pace fatta” tra il rapper e il politico.

Pace condotta, sembra, da Le Iene, che avrebbero fatto autografare a Ghali una t-shirt poi consegnata al figlio di Salvini. Ma il rapper precisa: “Ho firmato quella t-shirt solo perché sapevo che sarebbe finita a suo figlio, essendo mio fan, nella speranza che un giorno, crescendo, potrà farsi delle domande e avrà voglia di vivere in un’Italia diversa da quella voluta da suo padre.

LEGGI ANCHE:  La petizione per cacciare Barbara D'Urso dalla tv sfiora le 300 mila firme

“In fondo anche io ho preso delle scelte diverse da mio papà, so che può succedere”, dice il cantante. In un altro punto del suo lungo post Facebook, pubblicato per far chiarezza sulla questione (qui sopra), asserisce anche: “Ora [Salvini] dice che mi offrirebbe un caffè, ma allo stadio ha cercato di farmi cacciare dal mio posto invano“.

“La mia non è politica, è pre politica, si parla di umanità. I miei non sono insulti, sono solo l’ennesima segnalazione urlata e frustrata verso il responsabile di innumerevoli ingiustizie“. Insomma, la situazione si fa nuovamente concitata. A questo punto non resta che attendere un’eventuale chiarimento da parte di Salvini stesso, che magari spieghi anche con precisione che cosa sia successo allo stadio.