Attaccano un migrante che insulta Salvini, ma è Snoop Dogg [FOTO]

Su Facebook è divenuto virale un post nel quale Snoop Dogg è stato scambiato per un immigrato che insulta Salvini, cosa che ha scatenato l'ira di alcuni sostenitori.

snoop dogg
Condividi l'articolo

Ci risiamo. Qualche tempo fa vi avevamo raccontato delle trappole architettate dalla pagina satirica Non cielo dicono. In un’occasione aveva infatti postato una foto di Jim Morrison spacciato per un francese che insultava Salvini, alla quale avevano creduto decine di persone. Un altra volta invece, a distanza di poche ore, il bersaglio scelto per trarre in inganno i commentatori distratti era stato Bruce Lee.

Stavolta è il turno di Snoop Dogg. Il celeberrimo rapper californiano è infatti il protagonista del nuovo, esilarante episodio di questo tipo. La pagina Facebook Romani per Salvini ha infatti postato una foto del cantante con scritto Non ho soldi per comprare da mangiare per colpa di Salvini, scatenando la furia di decine di commentatori.

Molti dei commenti, scritti spesso in un italiano discutibile, intimavano al rapper di tornare a casa, alcuni invece gli hanno consigliato di vendere la vistosa collana d’oro per comprarsi il cibo, altri lo hanno semplicemente insultato.

LEGGI ANCHE:  Snoop Dogg ha dato un aumento al suo "rollatore" di canne

Ovviamente per ognuno di questi commenti si è scatenata l’ilarità di decine e decine di altre persone che, facendo notare in maniera più o meno gentile l’errore, hanno preso in giro coloro che ignorassero chi Snoop Dogg fosse.

Questi sono solo alcuni dei molteplici esempi dei molti commenti divisi tra coloro che non hanno riconosciuto il rapper e che lo hanno insultato e tra coloro che invece facevano battute di spirito sulla situazione. Noi, come al solito, non possiamo che riderci su.

Per altre news, approfondimenti e recensioni continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale LaScimmiaPensa.com

In teoria sono un giornalista. In pratica scrivo di cose belle su un sito bellissimo. Perchè dai, nessuno è più fico della Scimmia.