Hollywood | Quando il vero Henry Wilson molestò il padre di Tarantino

Tra i personaggi reali della serie Hollywood c'è Henry Wilson, interpretato da Jim Parsons, sorta di Harvey Weinstein ante litteram, accusato di molestie anche da Tony Tarantino, il padre di Quentin.

Hollywood
Jim Parsons è Henry Wilson

La serie Hollywood ha riacceso i riflettori sulla vera storia di Henry Wilson (e non solo): controverso agente di Rock Hudson, Lana Turner e molte altre star. Ma già nel 2017 Tony Tarantino, padre di Quentin, aveva accusato Henry Wilson di pesanti molestie sessuali. Non solo: Tony Tarantino accusa Wilson di aver distrutto la sua carriera. In seguito al suo rifiuto, infatti, il giovane aspirante attore avrebbe visto chiudersi le porte di Hollywood.

Il padre di Quentin Tarantino ha rivelato i sordidi retroscena del suo incontro con Wilson alle pagine del New York Daily News. Siamo all’inizio degli anni ’60, e Tony Tarantino è un giovane attore di belle speranze, in cerca della sua grande occasione. Henry Wilson è uno degli agenti più potenti di Los Angeles, celebre per i suoi modi estremamente persuasivi. Ma quando lo incontra, Tony non conosce ancora le regole del gioco.

La stessa serie Hollywood ritrae Henry Wilson come un agente senza scrupoli, solito scritturare giovani sprovveduti, belli e prestanti, promettendo una sfavillante carriera cinematografica. Ma il prezzo da pagare per un provino a Hollywood era assecondare Wilson, i suoi desideri e tutte le sue fantasie.

Henry Wilson avrebbe costretto Rock Hudson e molti altri attori in una rocambolesca serie di party e orge varie. Tony Tarantino racconta come Wilson, al loro primo incontro, fu molto diretto, descrivendo in modo estremamente chiaro quali fossero i termini dell’accordo. L’agente propose al giovane Tony un guardaroba nuovo, una Cadillac e un appartamento a Hollywood. Ma l’appartamento sarebbe stato anche il loro nido d’amore.

Mi tratterai come la migliore delle tue fidanzate.‘ avrebbe detto Henry Wilson a Tony Tarantino. ‘Non capisco, risposi io. E a quel punto mi spiegò nel dettaglio cosa intendesse. Mi spiegò come si praticava il sesso orale. E mi spiegò in modo molto chiaro cosa fosse il sesso anale.

Henry Wilson con Rock Hudson negli anni ’50

Le storie vere di Hollywood: La reazione di Tony Tarantino

Tony Tarantino avrebbe risposto con un pugno alle avance di Henry Wilson. Ma a quel punto, l’agente avrebbe promesso al ragazzo che non avrebbe mai più lavorato, né a Hollywood né a New York. Tarantino accusa Wilson del suo licenziamento dalla serie Western per cui era stato scritturato: Dick Powell’s Zane Grey Theater. Tony Tarantino dice anche di aver provato a cambiare nome in Tony Maro, ma la sua carriera sembrava ormai irrimediabilmente sfumata.

Ben prima di Harvey Weinstein, anche Henry Wilson sarebbe stato uno dei molti agenti di Hollywood a usare il sesso come arma di ricatto. Quanto è certo, è che Wilson morirà di cirrosi epatica a 67 anni, in bancarotta e completamente solo. E verrà sepolto sotto una lapide senza nome, già che nessuno era disposto a coprire le spese del funerale. Forse per questo Jim Parsons, il celebre Sheldon Cooper di The Big Bang Theory, nella serie Hollywood ha scelto di rappresentarlo con grande sensibilità, immaginando perfino una sorta di redenzione.

Quanto a Tony Tarantino, non ha mai avuto un gran rapporto col figlio Quentin, cresciuto da sua madre Connie, una giovanissima infermiera. E neanche i ricordi di Quentin riguardo suo padre risultano particolarmente lusinghieri:

“Ora fa l’attore solo perché porta il mio cognome. Ma non è mai stato parte della mia vita.”

Per altre news, curiosità a approfondimenti, continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com!