Coronavirus, Claudio Bisio contro la Lombardia: “Gestione disastrosa”

Claudio Bisio attacca ferocemente la Lombardia, rea di aver avuto una gestione pessima durante la pandemia

Claudio Bisio in una scena di Benvenuti al Sud

Non usa di certo mezzi termini Claudio Bisio, nel corso di una lunga intervista dove ha parlato della sua quarantena e degli ostacoli che ha dovuto affrontare.

Il 4 Aprile scorso, infatti, il presentatore di Zelig e noto attore italiano, ha perso la madre. La donna aveva più di 90, perciò non è stato possibile accertare se nelle cause della morte c’era anche il contagio da COVID-19.

Non sappiamo se c’entrasse il Covid oppure no, ha raccontato Claudio Bisio. Non sapremo mai le cause della sua morte. Anche perché l’attore, di comune accordo con la sorella, ha scelto di prendersi cura della madre in casa, senza portarla in ospedale, costringendola probabilmente ad una morte solitaria.

E’ stata durissima, non abbiamo ancora fatto il funerale. Dunque io come tanti altri conoscenti, amici, medici, ho davvero toccato con mano quanto sia stato tremendo questo periodo di Coronavirus. Le parole di dolore dell’attore de Gli Sdraiati fanno da preambolo alla rabbia e alle accuse contro la regione Lombardia dove c’è stata, secondo lui una gestione disastrosa.

Quando gli viene chiesto se secondo lui Gallera e Fontana dovrebbero dimettersi, Bisio ha le idee ugualmente chiare: Certo, io sono tra i firmatari per il commissariamento della Regione. Fontana e Gallera devono andare a casa. Anche se non c’è stato dolo, c’è stata una grande dose di insipienza. E aspetteremo il corso della giustizia sul Pio Albergo Trivulzio

Per altre news e aggiornamenti continuate a seguirci su LaScimmiapensa.com