Pulp Fiction, i fratelli Vega ed il prequel: parla Tarantino

In un'intervista, Quentin Tarantino ha parlato del prequel di Pulp Fiction incentrato sui fratelli Vega.

Pulp Fiction
Vincent Vega in Pulp Fiction

Strade che si incrociano, tra Le Iene e Pulp Fiction, grazie ai fratelli Vega. Vic da una parte, Vincent dall’altra, Michael Madsen e John Travolta. Che oltre al cognome hanno anche la vita da gangster in comune. Che i film di Tarantino contengano una serie di universi è palese. Tra potenziali sequel e spin-off, chiunque potrebbe essere un personaggio a sé stante. Anche la cameriera che risponde stizzita a Tim Roth in Pulp Fiction. Il bello di saper scrivere una sceneggiatura da Oscar per un film da Palma D’Oro. Durante un’intervista rilasciata a CinemaBlend, Quentin Tarantino ha raccontato dei suoi progetti pensati ma mai sviluppati e ormai chiusi in un cassetto. Momento ideale viste le ultime dichiarazioni su ultimi film ed un possibile terzo capitolo di Kill Bill.

Intanto, possiamo leggere di premesse per “Double V-Vega“, un racconto sul periodo di John Travolta ad Amsterdam, raggiunto poi da Michael Madsen. Nei due anni di gestione dei vari club di Marsellus Wallace, ecco arrivare Vic Vega per un weekend olandese. E annessi problemi che però non hanno mai preso una forma concreta nemmeno nella mente di Tarantino.

“Quello che è accaduto durante il soggiorno ad Amsterdam, non sono mai riuscito ad approfondirlo oltre ad un certo punto”

Pulp Fiction
John Travolta in Pulp Fiction

Più passava il tempo, più la polvere si accumulava sulla possibile sceneggiatura. Fino ad oggi, che abbiamo la piena consapevolezza del fatto che il prequel di Pulp Fiction non vedrà mai la luce. Anche e soprattutto per questioni meramente anagrafiche dei due attori. Visto e considerato che il fantomatico prequel avrebbe dovuto svolgersi prima di Pulp Fiction, vien da sé che usare oggi Madsen e Travolta e farli sembrare due attori di circa trent’anni, potrebbe essere non poco complicato, oltre che decisamente poco credibile. Nonostante la CGI sia in grado di fare qualsiasi cosa. Occhio non vede, cuore non duole. Anche se tutti noi adesso ci staremo crogiolando nel classico “What If…?“, in pieno stile Marvel. Cosa sarebbe venuto fuori? L’ennesimo capolavoro, la prima bruttura firmata Tarantino? Chissà. Ottimi pensieri per aspettare C’era Una Volta a… Hollywood e l’eventuale ultimo film del regista di Pulp Fiction.