Kevin Spacey si paragona ai disoccupati per Coronavirus [VIDEO]

Un discutibile paragone, quello fatto da Kevin Spacey durante un monologo sulla resilienza e in merito ai problemi socio-economici che il mondo intero sta passando causa Coronavirus.

Kevin Spacey
Kevin Spacey in House of Cards

Un paragone forse azzardato, quello di Kevin Spacey. Durante un podcast, Bitz & Pretzel, il controverso attore al centro di svariati processi e polemiche, si è paragonato a tutti i lavoratori che hanno perso il posto causa Coronavirus.

Kevin Spacey: “So cosa significa precipitare in un baratro”

Con queste parole, Kevin Spacey ha mostrato di avere una certa empatia verso queste persone che oggi si trovano senza lavoro. Durante un monologo di circa dieci minuti, che troverete in calce all’articolo, sulla resilienza e sul dovercela fare sempre, Spacey si è tirato in ballo in questo modo.

“So cosa significa precipitare in un baratro. In una situazione a cui non eri minimamente preparato. Anche il mio mondo è completamente cambiato nell’autunno del 2017 in cui tutto quanto quello che avevo è sparito nel nulla in pochi minuti. Le mi relazioni, il mio lavoro ed il mio status nell’industria del cinema”

In questo lungo soliloquio, l’attore si è infine dichiarato vicino a queste persone che stanno passando un momento di grave difficoltà economica e sociale. E, non da meno, emotiva, visto che le nostre vite ormai non dipendono più da noi.

“Le emozioni sono le stesse, almeno credo. Capisco molto bene cosa significhi sentirsi dire che non puoi più tornare a lavoro o addirittura che potresti perderlo da un giorno all’altro. Questa è una situazione dove non siamo noi ad avere il controllo”

Inutile raccontare il periodo che Kevin Spacey sta passando da tre anni circa a questa parte. Tutto ebbe inizio con le accuse di un attore, Anthony Rapp, il quale affermò di essere stato molestato da Spacey quando era ancora un quattordicenne.

Da lì in poi, molti processi e molte altre accuse che portarono svariate produzioni ad interrompere ogni rapporto lavorativo con Spacey. Ad oggi, l’ultimo film da lui interpretato e uscito nelle sale è Baby Driver, diretto da Edgar Wright. Questo perché in Tutti I Soldi Del Mondo, firmato Ridley Scott, l’attore fu sostituito da Joe Plummer proprio per evitare un (alla fine inevitabile) flop.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!