Facebook e Instagram: istituita la Corte Suprema dei contenuti

È stato istituito l'Oversight Board, una Corte Suprema che si occuperà di prendere decisioni per quel che riguarda topic controversi su Facebook.

Facebook Instagram
Credits: Wikipedia/Facebook/Instagram

Uno dei discorsi più controversi sui quali si discute quando si parla di Social Network ed in particolare di Facebook e Instagram è quello che riguarda la totale discrezionalità che le piattaforme hanno di cancellare post e pagine. Abbiamo avuto molti casi nei quali le decisioni prese da Mark Zuckerberg & Co. avevano destato non poche polemiche e nei quali topic spinosi come le fake news o l’incitamento all’odio hanno creato scompiglio. Per questo motivo è nata l’Oversight Board, una Corte Suprema alla quale sarà possibile fare appello in caso di cancellazioni di profili e pagine ritenute ingiuste.

Questo progetto fu annunciato lo scorso settembre ma da oggi è attiva con 20 membri internazionali che diverranno 40 quando al Corte inizierà a lavorare a pieno regime. Parlano 29 lingue e provengono dai più disparati settori; dal giornalismo al diritto passando per i diritti civili e sociali. Tra di loro c’è l’ex primo ministro danese Torning Schmidt, il premio nobel per la pace 2011, la yemenita Tawakkol Karman o il professore di diritto costituzionale dell’Università di Stanford ed ex giudice federale americano Michael McConnell.

Il Board avrà totale indipendenza dalle piattaforme di Zuckerberg e le decisioni che saranno prese dalla corte saranno vincolanti e definitive. A sostenere la Corte è stato messo a disposizione un fondo fiduciario di ben 130 milioni di dollari, sui quali Facebook non avrà alcun diritto.

Che ne pensate di questa iniziativa? Vi sembra giusto creare una corte esterna che aiuti nella lotta alle fake news e all’odio sul web, cercando di arginare polemiche come quella portata avanti da Sacha Baron Cohen? Fatecelo sapere nei commenti.

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per altre news ed approfondimenti!