James Gunn dice addio al suo cane con un commovente post [FOTO]

In un commovente post su Instagram, James Gunn ha dato l'ultimo saluto al proprio cane, Wesley, scomparso negli ultimi giorni

James Gunn, Guardiani della Galassia

James Gunn, regista della saga de Guardiani della Galassia, è in questo periodo impegnato nelle riprese di un altro progetto, il reboot di Suicide Squad, opera che tenta di cancellare il pessimo primo film, uscito nelle sale nel 2016. Proprio ieri Gunn aveva annunciato di aver terminato i lavori a Panama che, insieme ad Atlanta, hanno visto concentrati la maggior parte degli sforzi registici di questo periodo.

Tuttavia le riprese sono state interrotte diversi giorni per poter permettere al regista di piangere il proprio cane, Dr. Wesley Von Spears. Gunn ha salutato il compagno con un commovente post su Instagram che accompagna una serie di fotografie dell’animale, di cui una in compagnia di Michael Rooker, nei panni di Yondu.

Il Post di James Gunn

View this post on Instagram

The clip clop of your toenails against the floor behind me was the soundtrack of my life. For nearly seventeen years, you were with me. I’ve spent more time with you than any other being on this planet. You lived with me across the world – in Los Angeles, in London, in Malibu, in Atlanta. You roamed the sets of my films (and roamed into more than one shot). You were with me through my successes and failures, and you didn’t care a whit about them, as long as I was there for a cuddle, a belly rub, a wrestle, a walk, or a treat. Every night you would fall asleep curled tightly against my side and every morning you would lick my calf good morning while I peed. When I had to be away in a hotel room and couldn’t sleep, I’d take a pillow from the bed and put it against my side and pretend it was you. It usually helped. Through a divorce and a chaotic single life and various relationships, you were my one true constant. And in my darkest hours, you were the slim tether of love and joy that kept me connected to this fragile life. To the world you were Dr. Wesley Von Spears, or Von Spears, but to me you were Wesley, and the best friend I ever had. I love you, buddy. Thank you for making me a better man. — Wesley passed away peacefully in my arms last week. The crew, cast, and studio were kind enough to allow me to shut down production in Panama and fly home to be with him. Although Jenn and I are both heartbroken, we know Wesley had an amazing, long life filled with people who loved him, and wise and compassionate veterinary care. Playful until the very end, he had come a long way from a stray, matted, snaggle-toothed puppy found wandering the streets of Carson City, California. Thank you to all of you, too numerous to mention, who helped make his life so wonderful and healthy. And, if you are so inclined, please consider making a donation to @SpayPanama to help dogs that don’t have the same advantages Wesley had. ❤️ #VonSpears

A post shared by James Gunn (@jamesgunn) on

Le unghie delle tue zampe che premono sul pavimento dietro di me sono state la colonna sonora della mia vita. Per quasi diciassette anni sei stato con me. Ho trascorso più tempo con te che con qualsiasi altro essere vivente sulla Terra. Sei stato con me in tutto il mondo, Los Angeles, Londra, Malibu, Atlanta. Hai vagato per i set dei miei film e partecipato a più di una ripresa. Sei stato con me nelle vittorie e nelle sconfitte. Non t’importava niente di queste cose, fintanto che ero lì per una coccola, un massaggio alla pancia, una lotta, una passeggiata o un dolcetto. Ogni notte t’addormentavi appoggiato al mio fianco e ogni mattina mi leccavi il polpaccio per darmi il buongiorno mentre facevo pipì. Quando dovevo stare in albergo e non riuscivo a dormire prendevo un cuscino del letto e lo mettevo sul fianco, facendo finta che fossi tu. Di solito aiutava. Tra un divorzio, una vita da single caotica e varie relazioni tu sei sempre stato la mia unica vera costante. E nelle mie ore più buie eri il filo sottile di amore e gioia che mi ha tenuto in contatto con questa fragile vita. Per il mondo eri il dottor Wesley Von Spears, o Von Spears, ma per me eri Wesley. Il miglior amico che io abbia mai avuto. Ti voglio bene amico, grazie per avermi reso un uomo migliore.

Il cane, secondo quanto dichiarato dallo stesso James Gunn, lo ispirò per la creazione del personaggio di Groot de I Guardiani della Galassia.

E’ difficile per me essere legato a un personaggio più di quanto lo sia con Rocket e Groot. Rocket perchè è ispirato a me, Groot al mio cane – dichiarò Gunn ai tempi del secondo film sui Guardiani.

Leggi anche:

James Gunn risponde a Coppola: “non tutti sono in grado di apprezzarli”

Continua a seguirci su LaScimmiapensa.com