8 film coreani da vedere dopo Parasite

Dopo l’ascesa del film rivelazione dell’anno (Parasite, vincitore del Premio Oscar in ben quattro categorie), abbiamo deciso di proporvi una rassegna delle migliori pellicole coreane, da vedere assolutamente.

Condividi l'articolo

 

Qualche produzione sulla guerra: Brothers of War

film coreani
Taegukgi hwinallimyo (Brothers of War)

Ma purtroppo, per quanto cerchiamo di evitarlo, rimane un dato di fatto che i migliori film coreani sono tendenzialmente tragici e drammatici. È questo il caso di Brothers of War (di Kang Je-gyu, 2004), film pluripremiato, che racconta la storia di due fratelli, arruolati nell’esercito sudcoreano allo scoppio della Guerra di Corea. Un film davvero commovente, che, oltre a raccontare una storia intima e privata, offre uno scorcio dei conflitti coreani più recenti e toccanti. La storia di due uomini che racconta in realtà intere generazioni.

Pietà: il capolavoro di Kim Ki-duk

film coreani
Hangul (Pietà)

E ovviamente, parlando dei film che non possono non essere visti, non possiamo che citare anche lui: Pietà (2012), vincitore del Leone d’oro alla 69ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Con questa pellicola, il regista Kim Ki-duk si afferma a livello internazionale, toccando e sconvolgendo chiunque abbia visionato l’opera. Pietà è il racconto, infatti, di una vendetta sottile, che porta a riflettere sul significato stesso del rimorso e dell’affetto. Un film che, con un finale sconvolgente, apre gli occhi sulla realtà dei sentimenti più intimi e profondi, regalandoci una visione angosciata di quanto il dolore possa essere violento e straziante. Un film imperdibile, connubio di arte e racconto.

LEGGI ANCHE:  Oscar: ecco i 21 titoli italiani per la candidatura a miglior film straniero

Train to Busan: viva gli zombie

film coreani
Busanhaeng (Train to Busan)

E, per concludere, citiamo uno zombie movie, giusto per sottolineare, ancora una volta, la predilezione del cinema coreano per i film horror di qualunque stampo. Train to Busan (2016) contiene, d’altronde, una delle più memorabili scene di combattimento a mani nude presente in un film sugli zombie (contrariamente alle solite americanate, che vedono armi di tutti i tipi). Un’opera che, nonostante la trama piuttosto comune, riesce a sorprendere grazie alle straordinarie tecniche registiche di Yeon Sang-ho, che hanno conquistato il pubblico. L’ennesima prova che, oltre a Parasite, molti altri film coreani hanno saputo imporsi nel panorama della cinematografia mondiale.

Ma i film coreani non si fermano a questa manciata di titoli, noi vi abbiamo dato un input, ora tocca a voi esplorare questo esaltante mondo.

Se ti è piaciuto I film coreani da vedere dopo Parasite potrebbero interessarti anche:

LEGGI ANCHE:  Notte degli Oscar, 7 curiosità sulla storia degli Academy Awards

Continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com! per recensioni ed approfondimenti!