5 brani per capire chi è stato Juice WRLD

5 brani che ho scelto per raccontare Juice WRLD a chi non lo conosce

Juice WRLD
Juice WRLD/Wiki and Bio/Imran1
Condividi l'articolo

Juice WRLD è deceduto lo scorso 8 dicembre a 21 anni

Jared Anthony Higgins, conosciuto come Juice WRLD, è morto a 21 anni lo scorso 8 dicembre, colpito da un attacco epilettico all’aeroporto di Chicago. Nonostante la giovane età era già un artista affermato con uno stile molto personale e riconoscibile, oltre che anche vari successi commerciali. In queste ore – in attesa del risultato dell’autopsia – si sta parlando molto del rapporto tra giovani e droghe, abuso di farmaci antidolorifici e antidepressivi, testi che raccontano dell’assunzione di queste sostanze.

Prendendo le distanze da questo dibattito, vi proponiamo alcuni suoi brani particolarmente significativi: per celebrarlo attraverso la sua eredità più grande e per farvelo conoscere nel caso siate carenti.

Lucid Dreams

Lucid Dreams è il brano più famoso di Jared, uscita il 1 luglio 2017 ha raggiunto il secondo posto della Billboard Hot 200. La strumentale campiona Shape of my heart dei Police – cosa che ha permesso a Sting di prendersi l’85% dei ricavi – e racconta di una sofferenza generata da un amore finito. Il tema è ricorrente nella musica dell’artista che viene infatti riconosciuto come uno degli esponenti più influenti della scena emo-rap. Lucid Dreams era stata inizialmente pubblicata su SoundCloud, altra caratteristica che accomuna Juice e altri artisti della sua generazione.

LEGGI ANCHE:  Tutto quello che c'è da sapere sulla morte di Pasolini

Legends

Legends è stata scritta il 18 giugno 2018, appena dopo la notizia della morte dell’amico XXXTentacion. Il brano parla della morte prematura avvenuta a soli 21 anni e dell’eredità che i giovani artisti lasciano con la loro musica. Oltre alla carica emotiva che contiene la canzone, si sono rivelati tristemente profetici i versi in cui parla della sua generazione come quella che muore a 21 anni (facendo il parallelismo con gli artisti che morivano a 27 anni negli anni ’70-’90).

Lean Wit Me

Lean Wit Me è un brano contenuto nel primo album ufficiale Goodbye & Good Riddance e racconta in prima persona della morte per overdose della sua fidanzata. Il racconto è di  fantasia, nonostante Juice abbia sempre ammesso di abusare di farmaci per combattere l’ansia e la depressione. Molto commovente.

Realer N Realer

Realer N Realer è tratto  dall’album collaborativo con Future WRLD On Drugs. Significativa innanzitutto la collaborazione tra i due artisti, molto simili nell’attitudine pur appartenendo a due generazioni diverse. In questo album Juice si distanzia leggermente dalle tematiche più congeniali a lui. Ne viene fuori la sua passione per fare musica, condividendo il lavoro con un altro artista e avendo come priorità il creare qualcosa per le persone.

LEGGI ANCHE:  Eminem: ecco il nuovo fantastico video per la canzone Godzilla [GUARDA]

Freestyle Tim Westwood

Freestyle da Tim Westwood. Juice era un macchina in freestyle, qui lo potete vedere cimentarvisi in un programma radiofonico per quasi un’ora. Jared – come moltissimi rapper americani – non scrive i testi, ma fa freestyle sulle basi per trovare il giusto flow e, poi, in base al mood del brano trova gli argomenti o le storie di cui parlare. Buona visione.

Questi sono i 5 brani che ho scelto perchè ritenevo rappresentativi di chi è stato Juice WRLD. Invito i lettori a condividere con noi i loro brani preferiti e scrivere quali aspetti dell’artista li hanno toccati maggiormente.

Goodbye and good riddance, Jared!

Leggi anche: XXXTentacion morto vittima di una sparatoria a Miami

Non dimenticate di seguirci sulla nostra pagina Facebook La Scimmia Sente, La Scimmia Fa