The Irishman, ecco come si collega ad altri crime movie

The Irishman, netlifx
The Irishman, meno del 20% delle persone ha terminato la visione del film il primo giorno

The Irishman di Netflix è disponibile finalmente! Ecco alcuni collegamenti con la cinematografia di Martin Scorsese e non solo!

The Irishman sta ricevendo moltissimi consensi dagli utenti che l’hanno già votato come uno dei migliori film del genere gangster movie e non solo. Si tratta di un film di Martin Scorsese, forse il suo ultimo capolavoro del genere che lo ha praticamente reso famoso. Chissà se in futuro sarà possibile replicare tale opera mettendo insieme ancora un cast così imponente: Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci.

Attenzione: Seguono spoiler su The Irishman

In questo articolo, portiamo alla vostra attenzione alcuni aspetti che collegano il film di Scorsese ad altri crime movie importanti, alcuni facenti anche parte della filmografia del regista newyorkese.

Quei bravi ragazzi

In Quei bravi ragazzi, film del 1990 diretto da Martin Scorsese, Henry Hill (Ray Liotta) descrive il cambiamento dei tempi per i mafiosi durante i primi anni ’60. Facendolo parla di Crazy Joe, riferendosi a Joe Gallo un gangster assetato di potere che ha iniziato una guerra tra bande.

In The Irishman il personaggio di De Niro, Frank Sheeran uccide proprio Crazy Joe (interpretato da Sebastian Maniscalco). Dopo che Gallo è stato scarcerano nel 1971, il film mostra la paranoia dei mafiosi sul suo rilascio. Nel film, Scorsese ricrea l’uccisione del mafioso, ordinata da Russell Bufalino (Joe Pesci).

JFK – Un caso ancora aperto

The Irishman include una sottotrama riferita alla storia dell’omicidio del presidente americano Kennedy. Nello specifico Bufalino afferma che Hoffa (interpretato da Al Pacino) è molto emotivo e non capisce il quadro generale delle cose. In questo discorso, Bufalino spiega come la mafia influenzi la politica e che tutto sia incatenato come meccanismi.

Questo porta a poco prima dell’assassinio di JFK del 1963: Sheeran viene assoldato per una grossa consegna di armi che sarà usata per l’invasione della Baia dei Porci. Dando il compito a Sheeran, Bufalino dice espressamente: “Un ragazzo ti incontrerà lì. Una fata di nome Ferrie” facendo intendere l’orientamento sessuale del ragazzo.

In JFK – Un caso ancora aperto, film del 1991 diretto da Oliver Stone, Joe Pesci interpreta proprio David Ferrie, un pilota omosessuale con legami con il presunto assassino di Kennedy, Lee Harvey Oswald. Ferrie incontra poi i funzionari governativi dopo essere stato ricattato con foto sessualmente esplicite, ma viene misteriosamente trovato morto nel febbraio 1967.

Il parallelismo con Casino

The Irishman mostra come i boss abbiano lavorato con Hoffa affinché Las Vegas fosse costruita. Questo è un tema del film di Scorsese Casino. Inoltre, il Bufalino di Pesci è il simbolo dei gangster di vecchia scuola che vivevano uno stile di vita lussuoso ma non parlavano pubblicamente di certe persone. Hoffa è diventato un problema perché troppo rumoroso, così è stato eliminato dai giochi.

In Casino, Nicky Santoro (interpretato da Pesci) è l’esatto opposto del personaggio di Bufalino in The Irishman. Originariamente è stato mandato a Las Vegas per assistere Sam “Ace” Rothstein (De Niro), che dirige i casinò di proprietà di Teamster. Durante i primi 10 minuti, Rothstein spiega (attraverso la voce fuori campo) come il capo del Fondo Pensione Teamster abbia in realtà poco potere – è il “perfetto frontman” per i mafiosi che controllano veramente Las Vegas. In questo caso, i boss della mafia si riuniscono a San Marino Italian Grocery a Kansas City per mantenere una distanza di sicurezza e per discutere delle operazioni commerciali. Come Bufalino, Rothstein opera nel modo più silenzioso possibile. E come Hoffa, Santoro di Casinò causa così tanti problemi che alla fine viene ucciso, soprattutto perché sta distruggendo gli obiettivi commerciali a lungo termine della malavita.

Se vi è piaciuto The Irishman, leggete anche:

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su Lasciammiapensa.com per nuovi approfondimenti.