Leslie Nielsen: i migliori film

A nove anni dalla scomparsa di Leslie Nielsen, lo ricordiamo coi sette film che lo hanno reso il re indiscusso della Deadpan comedy americana. Perché in quest'epoca di fortuna per i prodotti d'intrattenimento nati tra gli anni '80 e '90 vale la pena riscoprire chi li rese davvero unici.

3. Una pallottola spuntata 2 1/2 (1991)

Leslie Nielsen

Ripetere il successo di Una Pallottola Spuntata non era certo un compito facile. Eppure questo sequel si rivelò abilissimo nel riproporre le gags del primo capitolo in contesti ancor più paradossali e imprevedibili. Il tenente Frank torna dunque ad affrontare sfide ben più grandi di lui, portando a compimento il caso proprio grazie alla sua incosciente stupidità e a una buona dose di inspiegabile fortuna. Non mancano le grandi scene poi diventate parte dell’iconica filmografia di Leslie Nielsen. Come il travestimento da messicano ed un intro destinato a restare nella storia della comicità.

2. L’aereo più pazzo del mondo (1980)

Leslie Nielsen

Il film grazie al quale Leslie Nielsen fu (ri)scoperto dal mondo. Per molti la più grande commedia del cinema sonoro, L’aereo più pazzo del mondo è effettivamente l’esilarante capolavoro di David Zucker. Regista con il quale Nielsen stringerà un sodalizio comico portato avanti sino al 2008 con American Doll, una delle ultime apparizioni dell’attore.

Interessante che nel film Nielsen non sia il protagonista, ma che riesca a catturare l’attenzione dello spettatore come nessun altro sullo schermo. La vicenda è ovviamente assurda e vede come protagonista un pilota, interpretato da Robert Hays, spaventato dal volo ma obbligato a prendere il controllo di un aereo. Nella piccola cabina di pilotaggio si susseguono sketch rimasti nella storia, uno dei quali divenuto anche la più famosa battuta pronunciata da Leslie Nielsen: Don’t call me Shirley.

1. Una pallottola spuntata (1988)

Leslie Nielsen

Impossibile non smettere di piangere dal ridere durante l’ora e mezza in cui Leslie Nielsen, nei panni dello stravagante agente Frank Drebin, si lancia in pericolose cadute da slapstick comedy, irripetibili giochi di parole ed esilaranti catene di eventi. C’è chi ama Scuola di Polizia e chi travede per Una pallottola spuntata. Difficile però trovare chi sia disposto ad apprezzarli allo stesso modo entrambi, perché decisa la propria preferenza inizia una vera devozione. Perché una pallottola spuntata richiede di essere vista e rivista sino a che tutte le gag coperte dalle risate per le gag precedenti siano finalmente chiare. Potrebbe essere difficile, ma ne vale davvero la pena.

Potrebbero interessarti anche:

Per altre classifiche, curiosità, notizie e approfondimenti continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com!