Dopo Parasite, Bong Joon-ho ha due progetti in sviluppo

Bong Joon-ho
Una scena da Memories of Murder

Bong Joon-ho è ora uno dei registi sotto i riflettori, cosa farà dopo Parasite?

Parasite è uno dei film più acclamati dell’anno, e tutti vogliono sapere quale sarà il prossimo film del regista Bong Joon-ho. A rispondere a questa domanda è Joon-ho stesso, in una intervista al sito americano Variety, rivelando che non ha un progetto in sviluppo bensì due più una riedizione di un vecchio film.

Il primo è un dramma in lingua inglese basato su una storia vera e il secondo è un film horror-action coreano. Inoltre, il distributore di Parasite Neon ha acquisito i diritti del film di Bong del 2003 dal titolo Memories of Murder e ha in programma la sua riedizione nelle sale cinematografiche. Ora che Joon-ho è famoso in tutto il mondo, un suo vecchio film potrebbe avere una distribuzione capillare.

Durante l’intervista, il regista parassita Bong Joon-ho ha offerto alcune informazioni su due diversi film a cui sta lavorando:

Sto preparando due diversi progetti. Uno è di lingua coreana e l’altro in lingua inglese. Entrambi i progetti non sono grandi film. Sono delle dimensioni di Parasite o Madre. Il film coreano si ambienta a Seoul e si basa sul genere horror/action. È difficile definire il genere dei miei film. Il progetto inglese è un film drammatico basato su un evento reale avvenuto nel 2016. Naturalmente non lo saprò fino a quando non avrò finito la sceneggiatura, ma deve essere ambientato per metà nel Regno Unito e per metà negli Stati Uniti.

Memories of Murder è stato recentemente trasmesso in streaming su Amazon Prime Video, ma non è più disponibile adesso. Non si sa quando potremo vedere questa riedizione al cinema e in DVD. Vi terremo aggiornati. Ma se lo avete visto, potete leggere questo articolo sul Killer del film.

Se avete amato Parasite (qui la nostra recensione) potete vedere anche questi film che vi suggeriamo qui.

Bong Joon-ho elogia i film Marvel: “Ecco i miei preferiti”

Scriveteci cosa ne pensate e continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com.