Gianni Morandi incontra Bong Joon-Ho: “Mi ha cantato In Ginocchio da te”

Gianni Morandi ha mostrato l'incontro avuto con Bong Joon-Ho, regista impegnato come Presidente di Giuria al Festival del Cinema di Venezia

Gianni Morandi, Bong Joon-Ho
Credits: Gianni Morandi / YouTube - Wikipedia / Dick Thomas Johnson
Condividi l'articolo

Sul suo profilo Instagram, Gianni Morandi ha raccontato dell’incontro avuto con Bong Joon-Ho, regista Premio Oscar per Parasite che nelle scorse settimane, dopo aver annunciato di essere il Presidente di Giuria del Festival del Cinema di Veneiza 2021, aveva espresso il desiderio di incontrare il cantante romagnolo.

Finalmente ho conosciuto il grande regista coreano Bong Joon Ho, premio Oscar per il film “Parasite” – scrive Morandi. È stato così simpatico che si è messo in ginocchio e ha accennato “In ginocchio da te”! Mi sono emozionato…

Come potete vedere anche dalla foto, Gianni Morandi porta ancora la mano destra fasciata. Postumi della tremenda ustione subita dal cantante qualche tempo fa e che ha rischiato seriamente di fargli perdere le mani. Tuttavia l’artista non ha mai perso il sorriso e il buonumore ed anzi, ha continuato a lavorare. Qualche mese fa è infatti uscito il suo singolo L’Allegria, cantato insieme a Jovanotti.

LEGGI ANCHE:  I 5 motivi per cui OKJA è un brutto film

Intervistato da Billboard Italia per discutere del grande successo del brano, Morandi ha anche voluto parlare del fenomeno Maneskin.

Una cosa straordinaria! – aveva spiegato il cantante. Forse era dai tempi di Nel Blu Dipinto di Blu di Modugno (Eurovision 1958, ndr) che un disco uscito dall’Italia non entrava in classifica ovunque: Inghilterra, Stati Uniti, tutto il mondo. Non avrei mai pensato che l’Eurovision avrebbe avuta tutta questa attenzione al giorno d’oggi. Io stesso ho partecipato nel 1970 con Occhi di Ragazza, c’era anche Julio Iglesias, ma vinse una cantante irlandese, Dana, che poi non ho più sentito neanche nominare. E, sinceramente, non ricordo neanche gli artisti dell’anno scorso!

Mia moglie Anna, che è malata di rap. Li conosce tutti: Rkomi, Capo Plaza, Carl Brave e Franco126, Charlie Charles… Forse perché glieli fa ascoltare nostro figlio Pietro (rapper noto con il nome d’arte Tredici Pietro, ndr). Poi conosco anche gli americani, tipo Drake, che mi piace… Non posso fare a meno di stare al passo coi tempi, devo!

Una foto davvero bellissima!

LEGGI ANCHE:  La scimmia ricorda… Snowpiercer