Spike Lee e il suo Romeo e Giulietta hip hop

Spike Lee

Spike Lee ha cominciato a dare le prime informazioni

Spike Lee ha avuto un ultimo anno piuttosto impegnativo. Il suo BlacKkKlansman, dopo l’acclamazione di cinema e pubblico, lo ha finalmente condotto alla vittoria del suo primo premio Oscar. Il film si è infatti aggiudicato la statuetta per migliore sceneggiatura non originale. Sembrerebbe però già pronto a presentare al mondo il suo nuovo lavoro, che sarà un’opera storica in una chiave davvero nuova. In una intervista all’Hollywood Reporter, infatti, lo storico regista è al lavoro per una rivisitazione di Romeo e Giulietta in chiave hip-hop.

Tutto quello che si sa finora

Per quanto riguarda le informazioni certe sull’opera: il film si chiamerà Prince of Cats e sarà ambientato a New York. Precisamente, sembrerebbe che Spike Lee concentrerà tutta l’azione a Brooklyn, rinominata per l’occasione come ”Da People’s Republic of Brooklyn”. A differenza di quello che normalmente si possa pensare però, il film seguirà principalmente Tebaldo e la sua banda di Capuleti che sfidano i loro rivali Montecchi. A questo, si aggiungeranno tutti gli elementi caratteristici del mondo underground degli anni 80, compresi breakdance, graffiti e Dj. Non mancheranno ovviamente i duelli, tra cui anche uno con le katane, sempre riportato dall’Hollywood Reporter.

Il titolo del film, è già un chiaro richiamo all’opera shakespeariana e al suo protagonista. E’ lo stesso Shakespeare, infatti, a dare a Tebaldo il soprannome ”Principe dei gatti”, per via della sua grande astuzia. Tebaldo è inoltre un personaggio importantissimo ai fini della storia, in quanto la sua uccisione porterà all’esilio di Romeo da Verona. Il resto della tragedia, credo, lo conosciamo tutti. Spike Lee sembra aver fatto le sue ricerche a riguardo, insomma. In conclusione, sembra un twist parecchio interessante per una storia che oramai è stata presentata un po’ in tutte le salse. Come non ricordare le due perle che sono i film di Baz Luhrmann, Romeo+Juliet, e Romeo e Giulietta, del nostrano Franco Zeffirelli. Aspettiamo con ansia altre novità su quest’opera unica, che solamente uno come Spike Lee poteva concepire!

Leggi anche:
La 25ª ora – Come Spike Lee raccontò il Ground Zero
Spike Lee si scaglia contro la vittoria di Green Book
BlacKkKlansman – Recensione del film di Spike Lee sul KKK

Non dimenticate di seguirci sulla nostra pagina, La Scimmia sente, La Scimmia fa!