C’era una volta a Hollywood e “la miglior scena tagliata mai girata” del film

C'era Una Volta A Hollywood
Condividi l'articolo

Difficile non credere a chi ha vissuto un film come C’era una volta a Hollywood. Recentemente intervistato, Damon Harriman ha raccontato un’indiscrezione sull’ultimo film di Quentin Tarantino, facendo aumentare la curiosità di chi aspetta la versione director’s cut di circa quattro ore di durata. È risaputo che il film è stato oggetto di molti tagli che hanno coinvolto Tim Roth e per l’appunto Charles Manson, o Harriman che dir si voglia.

Ci si aspettava un ruolo predominante o quasi da Manson. Ma lo stesso Tarantino aveva avvisato che, a differenza delle voci di corridoio, C’era una volta a Hollywood non sarebbe stato un film unicamente sulla losca figura di Charles Manson. Tuttavia, alcuni momenti mostrano (o avrebbero dovuto mostrare) il più folle tra i folli. Momenti che nel film si sono ridotti ad una semplice comparsata di un paio di minuti.

Leggi anche: Tarantino e il multiverso di C’era Una Volta a… Hollywood!

Ci pensa Damon Harriman a solleticare il nostro interesse con alcune dichiarazioni che lasciano ben sperare sulla futura versione completa del film. Fresco di accordi con Netflix, Tarantino dovrebbe rilasciare la sua director’s cut alla piattaforma streaming più famosa al mondo, ripetendo per certi versi l’esperimento con The Hateful Eight, trasformato in una miniserie di 4 puntate. Tuttavia, non ci sono notizie per il Belpaese.

LEGGI ANCHE:  Once Upon a Time in Hollywood: nuovo clamoroso trailer per il film di Tarantino

Tornando al nostro Manson/Harriman, l’attore ha svelato come la scena tagliata che lo coinvolgeva fosse tra le scene migliori mai scritte da Tarantino. Non tanto di più rispetto a quanto si vede ma possiamo affermare che è un momento altrettanto breve e molto più intenso. Stando sempre alle parole dell’attore di C’era una volta a Hollywood e Mindhunter.

“Non avevo molte scene che mi coinvolgevano, il primo montaggio di C’era una volta a Hollywood durava quattro ore e venti. Ed era ovvio che qualcosa andava tagliato. Tutti noi abbiamo perso alcuni momenti, così come Charles Manson. Non posso dire cosa accade in quella scena ma posso garantirvi che è tra le cose più belle che io abbia mai letto. E tra le migliori che Quentin abbia mai realizzato”

Il nono (e ultimo?) film di Tarantino è nelle sale e sta sbancando il box office italiano. Nell’attesa di questa eventuale release, potete leggere la nostra recensione di C’era una volta a Hollywood!