Tredici: Netflix rimuove la sequenza del suicidio dopo le polemiche

Tredici
Rimossa la scena del suicidio in Tredici.

La scena della durata di quasi tre minuti è stata alterata a quasi due anni dal suo debutto

Tredici, la serie Netflix che narra la storia del suicidio di Hannah Baker, sta per tornare con una nuova stagione. Sono passati due anni dalla messa in onda dell’ultima puntata della prima stagione. Nel finale, la scena del suicidio di Hannah è ancora oggi oggetto di polemiche, per la sua crudezza e la rappresentazione di contenuti espliciti. Netflix ha deciso di modificare la scena.

13

Ecco quanto comunicato da Netflix:
“Abbiamo sentito che molti giovani sono stati incorraggiati da Tredici ad iniziare conversazioni su problemi difficili come la depressione e il suicidio, ottenendo aiuto, spesso per la prima volta. Mentre ci prepariamo a lanciare la terza stagione, abbiamo preso consapevolezza circa le controversie che si sono venute a creare intorno allo show. Perciò, su consiglio di esperti medici tra cui la dott.ssa Christine Moutier (primario presso la Fondazione americana per la prevenzione dei suicidi), abbiamo deciso insieme al creatore Brian Yorkey e ai produttori, di modificare la scena in cui Hannah si toglie la vita.”

La scena originale, lunga quasi tre minuti (che al momento non è più disponibile su Netflix) è andata in onda nell’ultima puntata della prima stagione. Raffigurava la protagonista Katherine Langford, Hannah, davanti allo specchio prima entrare nella vasca da bagno piena d’acqua. Subito dopo, con la lama di un rasoio, si incide la pelle del polso sinistro. La macchina da presa quindi si concentra sul personaggio che strilla dal dolore, mentre il sangue sgorga da un taglio sempre più lungo che si estende quasi fino al suo gomito. Hannah viene ripresa ansimante nella vasca che si è riempita di sangue. Poco dopo, la madre di Hannah (Kate Walsh) scopre il corpo senza vita di sua figlia nella vasca. La voce fuori campo del protagonista Dylan Minnette racconta al consulente scolastico (interpretato da Derek Luke) quello che è esattamente successo a Hannah. L’episodio si è aperto con un avvertimento agli spettatori secondo cui la puntata “potrebbe non essere adatta per un pubblico più giovane” e includeva “rappresentazioni grafiche di violenza e suicidio”.

13

La nuova scena, è stata aggiornata sulla piattaforma streaming, e mostra Hannah che si guarda allo specchio prima di infliggersi le mortali ferite. Non vi è più alcuna rappresentazione del personaggio che porta una lama di rasoio ai suoi polsi e alle conseguenze immediate. Fonti dicono che Netflix monitorerà e bloccherà qualsiasi diffusione di clip che presentano ancora la scena originale. La decisione non ha nulla a che fare con i contenuti inclusi nella prossima stagione, che non includeranno un’altra scena di suicidio. In vista del ritorno di Tredici, e degli utenti che si avvicineranno per la prima volta allo show, era necessario proteggerli dalla visione di questo shockante episodio che ha generato molte polemiche. Questo, insieme alle conversazioni con esperti, ha aiutato Netflix nella decisione di modificare il filmato. La nuova clip è progettata per suscitare lo stesso impatto emotivo della morte di Hannah rendendo la scena meno sconvolgente.

Ci interroghiamo su quanto sia giusto modificare un prodotto che è comunque un prodotto artistico. Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti e Continuate a seguirci su Lascimmiapensa.com!