Home Serie TV Chernobyl, finzione e realtà a confronto

Chernobyl, finzione e realtà a confronto

Spunta su Youtube un video confronto tra la serie TV Chernobyl e alcuni filmati d'epoca relativi all'omonimo disastro nucleare. Il risultato lascia a dir poco stupefatti!

Su Chernobyl, la serie TV made by HBO si è parlato davvero molto, e lo abbiamo fatto anche noi. Ci siamo sorpresi del suo punteggio record su IMDb, superando in pochissimo tempo un’autorità della serialità come Breaking Bad. Ci siamo arrabbiati di fronte alla reazione della Russia, che vuole addirittura bandirne la messa in onda. E ci siamo anche indignati, dopo aver scoperto che Alexei Ananenko, uno degli eroi di quel lontano aprile del 1986, vive oggi con solo 369 euro al mese.

Si potrebbe dunque pensare che su questa miniserie sia stato già detto tutto, e che abbia definitivamente smesso di far parlare di sé. Ma non è così.

A riaccendere la scintilla della nostra curiosità – e non solo – è stato un video pubblicato su Youtube da Thomas Flight, un video-editor e film-maker statunitense. Nel video in questione, Thomas mette a confronto alcune delle scene apparse nella serie TV con i filmati d’epoca relativi al disastro nucleare, mostrando quanto accurato sia stato il lavoro svolto dalla produzione nella ricostruzione scenica degli eventi raccontati.

Ecco alcune immagini a confronto

Già guardando questi due fotogrammi, si potrebbe tranquillamente ipotizzare che qualcuno in HBO sia riuscito a viaggiare nel tempo, tanto è grande la somiglianza tra gli attori e i personaggi interpretati: stesso taglio dei capelli, stesso abito e un’espressione del viso che lascia trapelare le stesse sfumature di personalità.

Non solo le persone, anche gli ambienti sono stati ricostruiti con una grande fedeltà storica, affinché il racconto fosse quanto più autentico possibile. Ovviamente, non tutto è stato rappresentato esattamente come era allora. Ad esempio, nella serie TV, la luce è molto più fredda rispetto ai filmati originali. Una scelta, questa, che ha contribuito positivamente alla drammatizzazione della storia.

Ma è nei dettagli che si annida la perfezione. E anche in questo caso, Chernobyl non delude le aspettative. Nella serie TV, ogni elemento è stato studiato e posizionato lì dove l’occhio dello spettatore va a cadere, per annullare almeno per un istante la distanza mentale che c’è tra la realtà e la finzione.

Il video completo del confronto

Leggi anche: Chernobyl, tutto quello che c’è da sapere sulla serie che è già un cult

Hai già visto questa miniserie? Che cosa te ne pare? Lascia un commento e continua a seguirci su LaScimmiaPensa.com per nuovi approfondimenti.

Giorgio Reclama
Copywriter e Storyteller Freelance. Ha un debole per le storie, per la pizza e per Woody Allen. Studia sceneggiatura cinematografica alla Holden di Torino.

da leggere

Paola Iezzi e Myss Keta insieme per LTM [VIDEO]

Una collaborazione improbabile ma piccante All'improvviso, Paola Iezzi (ri-)sorge dalla scena musicale nei meandri della quale si era...

Villetta con Ospiti – La Conferenza Stampa di Roma con Marco Giallini

"Oggi se sta molto mejo de prima. Sono tutti più colti e quindi è tutto più difficile: non capiamo più niente. Tutti...

What Did Jack Do? – Significato e Analisi del corto di David Lynch

What Did Jack Do?, il nuovo cortometraggio di David Lynch, è disponibile dal 20 gennaio sulla piattaforma streaming Netflix. Un lavoro che...

Pearl Jam – Nuovo singolo, Dance of the Clairvoyants, esce 22 gennaio

I Pearl Jam sono finalmente di ritorno. Pronti? Come ormai saprete, i Pearl Jam sono in procinto di...

AC/DC – Un nuovo album nel 2020?

Il ritorno dei giganti del rock. Giganti un po' invecchiati. Notizia numero uno: Brian Johnson torna come vocalist...