Salmo featuring Dylan Dog, il rapper debutta in edicola

Dopo la dichiarazione di prendersi una pausa dal rap, Salmo è un fiume in piena

Salmo

Il 30 luglio sarà in edicola con Dylan Dog n° 395 un fumetto ideato da Salmo

«Sono stanco, mi sono rotto il cazzo del rap game e della competizione». Sono le parole di Salmo, intervistato da Rolling Stone e lasciavano intendere che, dopo Playlist, si sarebbe dedicato per un po’ ad altre attività. Il rapper di Olbia è da sempre uno degli artisti più eclettici nel panorama musicale italiano. Oltre a scrivere testi e comporre i beat delle sue canzoni si è sempre dedicato anche al lato estetico della sua arte, ideando i videoclip (per chi non lo sapesse ha curato anche quello di Sabato per Jovanotti) e disegnando lo stile del suo merch.

In particolare non ha mai nascosto la sua passione per il cinema e la sua collaborazione con l’attore Alessandro Borghi nel videoclip di Lunedì lascia presagire che ci saranno novità in quel settore. Nessuno però si sarebbe aspettato uno sbarco in edicola, collaborando nella creazione di un fumetto cult come Dylan Dog.

Una nuova sfida per Salmo

Sergio Bonelli Editore ha comunicato l’uscita di un’inedita collaborazione di Salmo all’interno di un numero di Dylan Dog. Nel numero 395 dell’indagatore del mistero sarà presente anche un albo di 32 pagine, disegnato da Roberto Recchioni e ideato dall’artista sardo. Il disegnatore ha dichiarato:

«Salmo e Dylan Dog sono delle icone popolari con molte cose in comune, dal loro amore per l’horror allo schierarsi sempre dalla parte del diverso, dell’emarginato, del freak. Divisi, hanno fatto molto. Uniti, saranno inarrestabili!»

L’evocazione di un immaginario horror sono stati presenti fin dall’inizio nella musica di Salmo. Sia attraverso un uso della citazione di film, canzoni o fatti di cronaca presente nei testi. Sia attraverso un’estetica con maschere, sangue e riferimenti satanici nei video (anche queste in ottica di un citazionismo della cultura metal e hardcore).

Discorso simile per lo “schierarsi dalla parte del diverso”, poiché  l’essere provocatori e una voce fuori dal coro è uno dei pilastri fondativi della cultura hip-hop. Per quanto riguarda essere una figura pop, è diventato tale grazie al successo del suo ultimo album Playlist, uscito a novembre 2018, che oltre a molteplici certificazioni FIMI gli ha permesso di approdare in radio e in tv.

Comunque, per togliersi ogni dubbio riguardo similitudini più o meno calzanti, l’appuntamento è il 30 luglio in edicola.

Leggi anche:
Salmo vuole darsi al cinema!

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia sente, la Scimmia fa.