Fast Animals and Slow Kids – L’intervista per Animali Notturni

fast animals and slow kids

I Fask sono, col tempo e fatica, una delle migliori realtà musicali italiane.

A ormai 10 anni di distanza dal debutto, i Fast Animals and Slow Kids sono tornati con un nuovo disco. La band perugina torna con Animali Notturni, il loro quinto album. Pubblicato con Warner Musica, sancisce l’ingresso dei FASK nell’olimpo musicale italiano, sotto l’ala di una Major. Prodotto con Matteo Cantaluppi, Animali Notturni è un disco spensierato e potente, che definisce la maturazione della band.


Animali Notturni: i Fast Animals and Slow Kids presentano il nuovo album

Il loro “punk senza fronzoli” si fa ora più consapevole e deciso nei confronti di cosa vuol dire essere un musicista e fare musica. Costretti a confrontarsi con il panorama musicale italiano, i FASK decidono di operare una piccola “rivoluzione”, pur rimanendo fedeli a loro stessi. Animali Notturni rappresenta per la band la realizzazione di un sogno, un’utopia, quella di riuscire a rimanere sulla scena e continuare a fare musica.

Il concerto del 1° maggio, al quale hanno partecipato, ha definito il ritorno sul palco della band. Dopo ben 2 anni di assenza dalle scene, dovute ai tempi di lavorazione di Animali Notturni, i FASK sono pronti a darci di nuovo dentro. Nel loro immediato futuro un tour che li porterà in giro per l’Italia, con una serie di date imperdibili tra le principali città.

La redazione de Lascimmiapensa ha avuto il piacere di incontrarli a Bologna, durante una tappa del loro instore, per presentare Animali Notturni. Tra uno spritz e una risata, i FASK hanno risposto alle nostre domande. Di sotto è riportato il video dell’intervista, vedetelo e ascoltate cosa ha da dire la band di Perugia.


Biografilm Park 2019 – Ecco il programma

Continuate a seguire La scimmia sente, la scimmia fa