Home Cinema Animali Notturni - Recensione in anteprima

Animali Notturni – Recensione in anteprima

Dopo il promettente esordio del regista e stilista Tom Ford, arrivato nel 2009 con ”A Single Man”, in molti si sono interessati alle sue capacità. Animali Notturni è la conferma di un regista elegante, perfezionista e in grado di tirare fuori il meglio dai propri attori.

La storia narra la vicende di Susan Morrow(Amy Adams), una mercante d’arte che conduce una vita tranquilla, ma sofferente dal punto di vista sentimentale. Un giorno riceve un pacco inaspettato. Al suo interno trova un manoscritto, scritto dal suo ex marito, Edward Sheffield (Jake Gyllenhall). Un racconto crudo, intenso, vendicativo. Durante la lettura il passato riafforirà, chiarendo alcune questioni lasciate irrisolte.

nocturnal-animals-mit-jake-gyllenhaal-und-michael-shannon

Ciò che più colpisce di questo film è la sceneggiatura. Abbiamo tre livelli di narrazione differenti: Il presente, il passato e la fantasia. Quest’ultimo, sicuramente il più importante, è il motore che muove l’intera pellicola. Una sceneggiatura che viene anche aiutata dalle incredibile interpretazioni degli attori, tra i quali spicca su tutti quella di Michael Shannon. Il suo è un personaggio sospettoso, a suo modo enigmatico, che ricorda i detective vecchio stile. Jake Gyllenhall dimostra ancora una volta di essere un attore formidabile, interpretando un personaggio tormentato dai sensi di colpa, ma anche un uomo sensibile e con una scarsa opinione di se stesso. Ma Animali Notturni è anche la rivincita personale di Aaron Taylor-Johnson, che dopo alcune prove attoriali un po’ blande e sottotono, lo ritroviamo in un grande stato di forma.

La regia di Ford, sin dalle prime inquadrature, si dimostra abile nella scelta dei colori, delle inquadrature. Il montaggio riesce a donare la giusta intensità, tenendosi in equilibrio tra i vari livelli del film ed è sicuramente un pregio non indifferente oggigiorno. A fine visione avrete la consapevolezza di aver assistito a uno spettacolo doloroso, in grado di far riflettere, ma al tempo stesso denunciare. Una rappresentazione nuda e cruda di come a volte l’essere umano possa fallire in ogni campo e sentirsi vuoto nonostante tutto.

Vincitore del ”Gran premio della giuria” al Festival di Cannes, Animali Notturni uscirà nelle sale italiane il 17 novembre.

Ci troviamo, senza ombra di dubbio, davanti a uno dei miglior film dell’anno. Una pellicola di cui avevamo fortemente bisogno.

Simone Martinelli
Nato a Milano nel 1992. Appassionato di cinema sin da piccolo. I suoi registi preferiti sono David Lynch e Nicolas Winding Refn. Ama guardare film ogni giorno, alimentando sempre di più la sua fame di pellicole. Sogna un mondo senza Paolo Ruffini dietro la macchina da presa.

da leggere

Memorie di un Assassino arriva al cinema, ecco quando [DATA]

Con "soli" diciassette anni di ritardo, torna al cinema Memories Of Murder, il film d'esordio dell'acclamato regista sudcoreano Bong Joon-ho. Complice il larghissimo successo...

Ozzy Osbourne ha il Parkinson

Non sono più ottimali le condizioni di salute dello storico cantante Rivelazione scioccante ma purtroppo non inaspettata per...

MCU: Ecco i primi indizi reali sull’arrivo dei mutanti [FOTO]

I mutanti potrebbero arrivare nel Marvel Cinematic Universe (MCU) attraverso la serie The Falcon and The Winter Soldier In...

JoJo Rabbit: tutto ciò che c’è da sapere sul film rivelazione dell’anno

Jojo Rabbit, il nuovo film di Taika Waititi, è uno dei nove lavori candidati come miglior film ai prossimi Academy Awards (qui tutte le...

I Queen sulle monete UK

Un onore incommensurabile per la storica band inglese Ebbene sì: i Queen saranno la prima band in assoluto...