Home Venice Festival, l’esperienza di un vero festival

Il festival italiano che più di tutti si dimostra, anno dopo anno, un'incredibile vetrina internazionale

Home Festival
Condividi l'articolo

L’Home Festival è una delle migliori realtà italiane di un festival europeo e internazionale.

L’Home Festival è da anni uno degli eventi più attesi per gli appassionati della musica live in Italia. Il festival è infatti oramai un sinonimo di sicurezza per la qualità del cartellone in programma e dell’esperienza che si vive. Nel nostro paese, infatti, siamo abituati a festival decisamente più lunghi, delle vere e proprie rassegne che durano anche mesi. L’Home invece, permette un’immersione totale nella musica per tre giorni. Dotato di camping e di tutti i servizi necessari, infatti, è possibile anche non lasciare la location per tutta la durata dell’evento. Questo tipo di approccio, di stampo europeo (vedi festival come lo Sziget), è decisamente più coinvolgente e unico. Noi consigliamo sempre di prendere una tenda e godersi al meglio un festival del genere!

La line-up per questo 2019

Nella splendida cornice del Parco San Giuliano a Venezia, ci sarà una variegatissima line up da poter seguire. Quest’anno sono presenti alcuni dei nomi più importanti del panorama musicale e per tutti i gusti. Aphex Twin e Paul Kalkbrenner per l’elettronica, due mostri sacri del genere che vi faranno ballare come in un club berlinese.

LEGGI ANCHE:  TOdays Festival: la line-up
Aphex Twin
Paul Kalkbrenner

Un altro nome da tenere d’occhio in questa categoria è Mura Masa, giovanissimo producer inglese che ha già collaborato con artisti come Damon Albarn e ASAP Rocky. Tra gli altri artisti per l’elettronica, anche Jon Hopkins e Modeselektor.

Il rock non può mancare: Editors e Vaccines portano la bandiera come i nomi internazionali più importanti per questa categoria.

Editors
Editors

Il rap poi, quest’anno, vede nomi internazionali e italiani mischiarsi: quello che salta più all’occhio è Pusha-T, pupillo di Kanye West e autore di uno dei migliori album del 2018, Daytona.

Pusha-T

Con lui, Young Thug, altro nome di spicco della scena musicale americana attuale. I nomi italiani sono di tutto rispetto: Guè Pequeno, Noyz Narcos, Ensi sono sicuramente i nomi più famosi, ma attenzione anche agli emergenti. Saranno presenti infatti Speranza, Massimo Pericolo e Priestess, che sono tra le realtà più interessanti della nuova scena rap nostrana. E come finale, ovviamente, non può mancare l’indie italiano, con Franco126, Canova e Gazzelle. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

LEGGI ANCHE:  Pusha-T e il suo spietato dissing a Drake

Ci saranno inoltre numerosi altri artisti da seguire sui tanti palchi a disposizione. Girare per lo splendido parco e poter vedere diversi artisti, anche semi-sconosciuti, mentre si può comodamente bere, mangiare o anche solo stendersi sul prato è impagabile.

Se volete potervi godere la musica a 360 gradi, l’Home Festival è la vostra scelta migliore. Non avete bisogno di superare le Alpi, insomma, per poter sperimentare cosa significa avere un festival con la F maiuscola. Potrete farlo il 12, 13 e 14 luglio, come già detto, nel Parco San Giuliano di Venezia.

Potete acquistare i biglietti per l’evento sul sito del festival. Il link è QUI.

Noi della Scimmia Sente, La Scimmia Fa, saremo presenti sul posto e vi porteremo report, interviste e tanto altro per tenervi aggiornati! Nel frattempo, seguite la nostra pagina La Scimmia Sente, La Scimmia Fa