Aphex Twin: il suo logo sta comparendo ovunque [FOTO]

Aphex vuole attirare la nostra attenzione e ci riesce più che bene

Aphex Twin
Credits: NTS / YouTube
Condividi l'articolo

Aphex Twin è pronto a tornare? I segni ci sono tutti

Diciamolo: se c’è una cosa che manca al 2020, in un certo senso, è proprio la musica di Aphex Twin. In effetti, l’elettronica alienante e paranoica del dj e produttore inglese sarebbe la colonna sonora perfetta di un anno come questo. Lo sarebbe, se Richard D. James decidesse di pubblicare nuova musica.

L’ultimo album del genio dell’elettronica, l’ottimo Syro, risale infatti al 2014, per quanto nel frattempo James abbia pubblicato in gran segreto e sotto pseudonimo diverse composizioni inedite su SoundCloud. Ma un lavoro vero e proprio con il suo nome d’arte più celebre sarebbe ben altra cosa.

Attivo nella scena elettronica underground inglese fin dagli anni ’80, infatti, Aphex Twin si è fatto strada negli anni ’90 dall’ambient alla techno più sperimentale, provando sempre formule nuove all’avanguardia della ricerca musica in ambito elettronico. La sua figura schiva e iconoclasta è nota e rispettata da tutti gli amanti del genere.

Un nuovo album di Aphex Twin sarebbe il commento perfetto per il 2020

Venendo a noi: immagini come quella che vedete qui sopra sono apparse su cartelloni e manifesti a Los Angeles, Berlino, Bristol e Londra. Al centro il riconoscibilissimo logo dell’artista, in uso da ormai trent’anni e che spesso ne preannuncia appunto il ritorno, discografico o dal vivo.

LEGGI ANCHE:  Aphex Twin: "Siamo in uno stato di polizia"

Nel 2014 per esempio, per l’uscita di Syro, era comparso su di un dirigibile in volo sopra Londra. Nel 2018 era apparso su di una saracinesca nel centro di Torino per annunciare l’EP Collapse (2018). Stavolta quel che dovrà accadere sembra abbia a che fare con un nuovo modello di software musicale della casa Novation.

Già l’anno scorso una AFX Mode per la Bass Station della Novation era stata progettata appunto da Aphex Twin. Ma è improbabile che si tratti solo della pubblicità di un nuovo prodotto di questo tipo. I tempi sono maturi per il prossimo album del geniale produttore che commenti il difficile anno che stiamo vivendo. Stiamo in attesa.

Fonte: Pitchfork

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook ufficiale, La Scimmia Sente, la Scimmia fa.

Scrivo di musica, cultura, arte, spettacolo e cinema. Ho pubblicato su Cinergie, Digressioni, Radio Càos, Rock and Metal in My Blood.