FIPILI Horror festival: il successo dell’ottava edizione

Si è conclusa l'ottava edizione del FIPILI Horror Festival, kermesse dedicata al mondo dell'horror tenutasi a Livorno

Dario Argento al Fipili Horror Festival

Si è conclusa il 28 Aprile l’ottava edizione del FIPILI Horror Festival, kermesse livornese dedicata al mondo della paura nell’ambito dell’intrattenimento, con un occhio di riguardo al cinema e alla letteratura. Un’ottava edizione, questa, che ha riscosso un buonissimo riscontro da parte del pubblico, con quasi 4000 presenze che hanno raddoppiato quelle dello scorso anno, sottolineando non lo la crescita dell’evento, ma anche il desiderio del pubblico di approfondire un genere che molto spesso viene confinato alla nicchia di pochi appassionati.

Il FIPILI Horror Festival, realizzato con il patrocinio del Comune di Livorno, si è svolto in sei punti della città, Dalla Biblioteca di Villa Maria fino al Nuovo Teatro delle Commedie, dalla Sala Asili Notturni fino al Cinema La Gran Guardia, passando per il Cinema Teatro i 4 Mori e includendo anche La Feltrinelli di Via di Franco. Sei luoghi che hanno abbracciato un’offerta vastissima che il festival ha offerto al proprio pubblico, con un totale di ben cinquanta ospiti, tra cui il maestro Dario Argento, Enrico Vanzina, Aldo Lado, Federico Frusciante e tantissimi altri.

A farla da padrone sono stati non solo le masterclass con gli addetti ai lavori, incentrati su fotografia (Franco Bellomo e Paolo Ciriello), regia (Manetti Bros.) e montaggio (Domenico Guidetti e i Licaoni), ma anche le molte proiezioni, con quindici lungometraggi, tra classici e nuove uscite, e film in anteprima nazionale assoluta, come Me and The Devil di Dario Almerighi, Braid di Mitzi Peirone e Terrifier di Damien Leone. Inoltre, per quel che riguarda l’offerta legata alla settima arte, il FIPILI Horror Festival si è arricchito anche della presentazione di due progetti in lavorazione: Fulci For Fake di Simone Scafidi e Giada Mazzoleni e il DVD Don’t R.I.P. vol. 2 di Millebollevideo.

A sorpresa la presenza di Daniele Misischia, regista di The End? – L’inferno fuori, noi lo abbiamo intervistato. Leggi l’articolo!

Molto ricca anche l’offerta legata al mondo della letteratura, con ben quattordici presentazioni letterarie, che sono state aperte da Matteo Strukul e Andrea Mutti, che hanno presentato il primo volume della graphic novel edita da Feltrinelli incentrata su Vlad III di Valacchia, Vlad. Le Lame del Cuore. Tra i tantissimi volumi presentati anche La ricetta della mamma, edito da La nave di Teseo, libro postumo del compianto Giorgio Faletti presentato da Roberta Bellesini Faletti. Inoltre, durante l’incontro Tra carta e pellicola, Dario Argento ha parlato del suo libro Horror. Storie di sangue, spiriti e segreti, edito da Mondadori. Inoltre il regista ha raccontato anche della sceneggiatura del numero 383 di Dylan Dog, dal titolo Profondo Nero. Inoltre, per i concorsi letterari La paura fa 90 (righe) e Livorno Horror Story, sono giunti all’attenzione della giuria del FIPILI Horror Festival ben 167 racconti.

Leggi e guarda anche l’intervista a Fabio Guaglione

Una kermesse, infine, che si è arricchita anche di quattro mostre d’arte: quella di Franco Bellomo con gli scatti dai set del film di Dario Argento a Sogni d’Argento, nata da un’idea di Pietro Galluzzi, con un’esposizione di nove opere totalmente originali che hanno preso ispirazione dai film di Dario Argento. Un’altra mostra, quella nata da un’idea di Claudio Bartolini, è stata dedicata agli scatti dal set di Sotto il vestito niente di Carlo Vanzina. Infine il collettivo Malleus Rock Art Lab ha partecipato con nove serigrafie originali, dedicate sempre al cinema di Dario Argento.

Onirica è uno dei film indipendenti più interessanti che il festival ha proposto al suo pubblico, leggi la nostra recensione!

Il FIPILI Horror Festival è stata un’immersione totale nel mondo dell’horror e dello spettacolo a tinte cupe, un evento pensato per gli appassionati, ma non solo.
Ecco infine i vincitori:

HORROR
MIGLIOR FILM: “Una consegna infernale” di Jacopo Ramella Pajirin
MIGLIOR ATTORE/ATTRICE: Olivia Cordone per “Nel bene e nel male” di Simone Miccinilli
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI:”Una consegna infernale” di Jacopo Ramella Pajirin
MENZIONE SPECIALE: “Ipocondria Zombie” di Antonio Caiazzo
MENZIONE SPECIALE EFFECTUS “miglior effettista”: Irene Tronci per “Lucinda”

FANTASCIENZA
MIGLIOR FILM: “Cras” di Maurizio Squillari
MIGLIOR ATTORE/ATTRICE: Elisa Carrera Fumagalli e Denise Brambillasca per “Lover’s Inn” di Francesco Foletto
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: “Mise en abyme” di Edoardo Smerilli
MENZIONE SPECIALE: “Black Hole” di Leonardo Barone

CATEGORIA WEIRD
MIGLIOR FILM: “It’s coming” di Marco Coppola”
MIGLIOR ATTORE/ATTRICE: Pierpaolo Moro per “Fake It”
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: “Il primo messaggero” di Tommaso Diaceri
OPERE INTERNAZIONALI
MIGLIOR FILM: “Gridlock” di Ian Hunt Duffy