In the Garden of Beasts: dopo Darkest Hour un altro biopic per Joe Wright

Nel biopic storico ambientato nella Germania nazista Tom Hanks ha il ruolo di produttore e forse una parte.

In the garden of beasts
Condividi l'articolo

Il regista di Darkest Hour è nelle fase finali di contratto per dirigere un altro dramma d’epoca, In the Garden of Beasts.

Joe Wright torna all’attacco con l’adattamento di In the Garden of Beasts, per StudioCanal e la Playtone Productions di Tom Hanks. Dopo il successo di pubblico e critica del suo ultimo biopic, si concentrerà sullo stesso periodo storico raccontato nell’omonimo romanzo di Erik Larson. Un best-seller della saggistica già precedentemente scelto da Hanks e Gary Goetzman, bravi ad accaparrarsi i diritti per una produzione in coppia. Hanks ha d’altronde individuato nel progetto un possibile ruolo da protagonista, anche se al momento non ci sono conferme a riguardo.

Il libro racconta la vera storia di William Dodd, il riluttante e mite ambasciatore americano in Germania nel 1933, e di sua figlia Martha, una vivace ragazza mondana che ha intrattenuto delle relazioni romantiche, ma pericolose, con un funzionario della Gestapo e una spia sovietica. Una discesa lenta nell’oscurità del mondo nazista, di cui inizialmente non vedevano gli orrori. Ingenuamente vivevano nella mondanità tedesca, con la figlia di Dodd eccitata nel farsi baciare la mano da Adolf Hitler; per poi conoscere e scoprire tutta la crescente brutalità che li circondava. Wright, ha una grande esperienza negli adattamenti con i suoi Espiazione, Orgoglio e Pregiudizio, Anna Karenina e il più recente Darkest Hour. Quest’ultimo è valso a Gary Oldman l’onore di portare a casa l’Oscar come miglior attore per il suo ruolo da protagonista, nei panni di Winston Churchill nel dramma della seconda guerra mondiale.

LEGGI ANCHE:  Tom Hanks potrebbe essere Geppetto nel Pinocchio di Robert Zemeckis

In the Garden of Beasts conferma tutto il fascino che Tom Hanks prova per i progetti a tema seconda guerra mondiale, visto le precedenti produzioni da parte di Playtone di Band of Brothers, The Pacific e John Adams; tutte serie vincitrici di Emmy Awards e di ottima qualità.

Fonte: Hollywood Reporter