Oscar 2019: l’Academy si piega alla protesta, fotografia e montaggio tornano in diretta

Oscar 2019

Colpo di scena in vista degli Oscar 2019. L’Academy ha deciso di fare un passo indietro, ritirando la propria decisione di consegnare i premi a fotografia, montaggio, trucco e cortometraggio live action durante gli stacchi pubblicitari. Secondo fonti ufficiali, i premi per tutte e 24 le categorie assegnatarie verranno presentati in diretta durante la cerimonia.

Leggi anche: Oscar 2019: Guillermo del Toro e Alfonso Cuaron contro l’esclusione di Fotografia e Montaggio

L’iniziale decisione di presentare i premi per le categorie citate durante la pubblicità, ha suscitato non poche polemiche. Spettatori, critici e anche registi e produttori si sono scatenati per protestare. Un gruppo, tra cui spiccavano figure del calibro diMartin Scorsese e Quentin Tarantino, ha siglato una lettera aperta per manifestare il proprio dissenso. Una lettera, una protesta alla quale hanno partecipato successivamente volti noti del mondo dello spettacolo.

Leggi anche: Oscar 2019: L’Academy risponde alla lettera di Scorsese e Tarantino

Leggi anche: Oscar 2019: Scorsese,Tarantino e Spike Lee in una lettera aperta contro l’Academy

A questo punto l’Academy ha riconosciuto forse il proprio sbaglio e accolto le sempre più crescenti richieste. E’ giunta infine la decisione di ripristinare la scaletta convenzionale, assegnando i premi in diretta a tutte le categorie previste. La 91° edizione degli si terrà quindi regolarmente il giorno 24 febbraio. La cerimonia sarà ospitata al Dolby Theater di Hollywood e verrà presentata dagli attori premiata la scorsa edizione.

Cosa pensate di questa decisione? Scrivetecelo nei commenti.

Continuate a seguire Lascimmiapensa.com per altre news ed approfondimenti!