Il Cavaliere Oscuro, per il reparto fotografia doveva essere censurato

Sono passati dieci anni dall'uscita nelle sale de Il Cavaliere Oscuro, l'acclamata pellicola diretta da Christopher Nolan ed è proprio con il passare del tempo che le curiosità su un film vengono

Il Cavaliere Oscuro

Sono passati dieci anni dall’uscita nelle sale de Il Cavaliere Oscuro, l’acclamata pellicola diretta da Christopher Nolan ed è proprio con il passare del tempo che le curiosità su un film vengono fuori.

Di recente, Wally Pfister, il direttore della fotografia de Il Cavaliere Oscuro, durante un’intervista con Vulture, si è detto sconvolto per il mancato rating (Rated-R) vietato ai minori, data la presenza di scene piuttosto violente.

Ecco le parole rilasciate da Wally Pfister:

”Per me è stato piuttosto sconvolgente che Il Cavaliere Oscuro abbia ottenuto un semplice PG-13. Tutti i film di Christopher alla fine ricevono un PG-13 per raggiungere un pubblico più ampio possibile. In qualche modo, è sempre riuscito a esercitare una certa magia sulla MPAA. Ecco, lui inserisce la scena della matita e io gli dico tipo “non riuscirai a ottenere un PG-13 con quella scena. Non c’è modo che la lascino intatta. Stai per conficare una matita nella testa di un ragazzo, ma mi sbagliavo.”

Infine ha aggiunto qualche parola riguardo la bravura di Christopher Nolan:

”Chris ha sempre ragione, che ti piaccia o no. È sempre così, e ti ritrovi a imprecare “fottiti, ha di novo ragione. È riuscito a trasformare un gesto violento in un trucco magico, per di più mettendo una battuta nel finale. Il tocco di un regista lo si nota anche nei dettagli e Christopher Nolan è un grande regista.”

Potrebbe interessarti anche: Inception: Michael Caine svela un segreto della scena finale

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa.com