Roma: una guida per gustarlo con la migliore qualità possibile

Una breve guida tecnica per settare al meglio i vostri schermi e gustarvi il capolavoro di Cuarón.

Roma

Negli ultimi giorni si sono sprecati commenti e discussioni riguardo la possibilità di vedere Roma, il grandissimo film di Alfonso Cuarón, al cinema

Molti vi avranno detto e ripetuto che Roma (qui la nostra recensione) è assolutamente un pregio vederlo al cinema e un’occasione da non perdere. Per chi purtroppo non potrà vantarsi di tale onore, ma anche per chi avrà solo il piacere di riguardarlo a casa, Indiewire ha rilasciato delle indicazioni tecniche per poter apprezzare al meglio il film. Noi abbiamo deciso di riportarvele, ma non preoccupatevi nulla di complicato, solo delle indicazioni riguardanti il settaggio dell’immagine del vostro schermo.

Prima di iniziare la vostra visione casalinga vi consigliamo quindi di consultare questa guida, così da gustarvi al meglio la fotografia in bianco e nero nella comodità di casa vostra.

Partiamo dalle basi, anche se ovvie per alcuni per molti potrebbero non esserlo. Disattivare lo motion smoothing o motion interpolation (anche chiamato effetto soap-opera) lasciandolo attivo l’immagine potrebbe avere uno sgradevole effetto sui movimenti; consigliamo personalmente di lasciarlo sempre disattivato quando si guarda un film. La temperatura del colore va impostata su “normale” e l’HDR va abilitato. Lo smoothing è anche odiato da vari registi, tra cui Tom Cruise, che consiglia lui stesso di disattivarlo.

Altre impostazioni (tra parentesi il termine anglofono nel caso sia necessario):

Modalità immagine (Picture mode): Cinema o film (NON sport, vivace, dinamica, ecc.)

Nitidezza (Sharpness): 0% (questo è il valore più importante e va impostato sullo 0. A volte i televisori Sony usano il 50% per l’impostazione “off”, creando confusione. Nel caso abbiate quel teelvisore e l’immagine diventa sfocata a 0%, provate con 50%).

Retroilluminazione (Backlight): a preferenza, ma di solito al 100% per l’uso diurno. La regolazione non compromette la qualità dell’immagine.

Contrasto (Contrast): 100%.

Luminosità (Brightness): 50%.

Colore (Color): 50%

Tonalità (Hue): 0%.

Gamma (Gamma): 2.2 (o 0 se il televisore non lo ha in un intervallo di 1.8-2.9 ma usa numeri interi).

Tinta (Tint) (G/R): 50%.

Ovviamente come ultimo consiglio aggiungiamo il guardare il film in una stanza buia e utilizzare il miglior sonoro disponibile. Roma ha dimostrato di essere un grande film e merita questo sforzo per goderlo pienamente. Non sarà il cinema, ma così ci si può avvicinare. Buona visione!

Leggi anche: Netflix è il futuro o la morte del cinema? Roma di Cuarón rilancia la diatriba