Mark Ruffalo star di Hollywood: è storia nella Walk of Fame

Ph. Imagery by Oscar & Hollywood Walk of Fame 
Condividi l'articolo

Tra Frank Sinatra, Charlie Chaplin, Greta Garbo arriva la stella anche per l’attore del Wisconsin. Un destino che, nella Walk of Fame di Hollywood e nel firmamento, sembrava ormai scritto.

L’articolo e le dichiarazioni

Una stella nel firmamento di Hollywood. E’ Mark Ruffalo, che con i suoi occhi espressivi ed emozionati percorre la Walk of Fame di Los Angeles, conquistando la tanto agognata stella nella cerimonia di premiazione delle celebrità. Un viaggio che dura da 38 anni, da quando a 18 arrivò a Hollywood spaventato ma con un unico, grande, nitido sogno nel cassetto: recitare. E, mentre ne parla, sembra di ripercorrere insieme a lui tutti gli anni della sua carriera, in cui con dedizione e sacrificio si è fatto pian piano spazio nel mondo del teatro e del cinema.

La carriera

Da Il caso Spotlight, Dark Waters, Zodiac, Collateral, All the king’s Men, The Last Castel, The Normal Heart, The kids are all right a Poor Things, passando per Begin Again, In the cut, We Don’t Live Here Anymore, The Avengers, Just like heaven, 13 Going on 30 fino all’ultimo All the light we cannot see, solo alcuni dei film più celebri che lo hanno visto protagonista nel corso del tempo.

Sul tappeto rosso della Walk of Fame Mark, anima sensibile e gentile, non dimentica proprio nessuno. Dedica questa stella alla sua famiglia, ai suoi fans, ai colleghi, agli amici, ma soprattutto a quelle stelle presenti in cielo, e non in terra, come suo fratello Scott. Non è stata tutta rosa e fiori la vita di questo ragazzo partito con una piccola valigia e qualche soldo in tasca per inseguire un sogno. La strada talvolta ha preso sentieri impervi, che lo hanno portato a dover fare i conti nel passato con un problema di salute personale e la perdita di uno dei suoi affetti più cari.

Ai giovani dice: “inseguite i vostri sogni”

Ed è proprio ai giovani che rivolge parte del suo discorso: “La vita non è semplice, ma nulla è impossibile. La volontà è determinante, non smettete di crederci. Sono stato tentato di mollare diverse volte, ma gli amici e la famiglia con amore, pazienza e lucidità mi hanno sempre spinto a non farlo. Avrei tutte le ragioni per non essere qui oggi, eppure eccomi!” Qualche lacrima di commozione scende anche a noi, quando sentiamo parlare questo artista dal cuore umile e grande. Dietro le parole di Mark c’è sempre un significato più profondo e dietro la recitazione c’è sempre lo spessore dell’essere umano, come insegnatogli da Joanne Linville, sua indimenticabile maestra di recitazione della Stella Adler Academy of Acting.

Per Mark le due cose non possono prescindere l’una dall’altra: essere un buon attore significa saper scavare dentro sé stessi, instaurare relazioni autentiche con gli altri, non rimanere indifferenti di fronte alle ingiustizie e ai problemi che affliggono il mondo. Solo così la grandezza di ciò che siamo potrà risuonare all’esterno ed essere trasferita agli altri.

LEGGI ANCHE:  Terry Gilliam contro i cinecomics: "Sono stronzate, crescete"

Questa è una stella che ha un peso ben specifico, perché condivisa con tutte quelle persone che hanno contributo, giorno dopo giorno, a tenere stretto il suo sogno e la verità delle cose.

Walk of Fame - Mark Ruffalo alla Stella Adler Academy
Ph. Imagery by Oscar & Hollywood Walk of Fame – Mark Ruffalo alla Stella Adler Academy

Le parole dell’attrice Jennifer Garner

Bellissime le parole anche della collega e amica Jennifer Garner, che di Mark – con cui ha condiviso 13 Going on 30 e The Adam Project – ricorda le straordinarie qualità umane e professionali. Ruffalo, secondo l’attrice, è un grande interprete, in grado di dare profondità e spessore a qualsiasi ruolo, anche se di natura più leggera come nel caso recente e fortunato di Poor Things. E’ un artista carismatico, intelligente e in grado di trasformarsi con grande naturalezza per calarsi nei panni di ogni personaggio. Ma soprattutto è una persona entusiasta, grata alla vita, ai suoi affetti, e a sua volta circondata da tanta stima e amore. Un riconoscimento più che meritato. Per un artista in grado di lasciare il segno nell’esistenza di chiunque abbia il privilegio di poterlo vivere e ascoltare. Per la trasparenza dei concetti, per la silenziosa umiltà lontana dai narcisismi del tempo e della sua arte. E, parafrasando le parole di Jen, finalmente quest’anima rara è andata incontro a un destino che, nella Walk of Fame di Hollywood e nel firmamento, era ormai scritto.

Walk of Fame - Mark Ruffalo e Jennifer Garner
Ph. Imagery by Oscar & Hollywood Walk of Fame  – Mark Ruffalo e Jennifer Garner

Eng / Usa: Walk of Fame. Mark Ruffalo, a Star in Hollywood’s sky

Among Frank Sinatra, Charlie Chaplin, Greta Garbo, this rare soul and talented actor has embraced a destiny that, in Hollywood’s Walk of Fame and in the sky, was already written.

A Star in Hollywood’s sky. It’s Mark Ruffalo, with his expressive and moved eyes, walking the “Walk of Fame” in Los Angeles, finally achieving the coveted star in the celebrity award ceremony. A journey spanning 38 years, since he arrived in Hollywood at 18, scared but with one clear big dream in his heart: to act. And as he speaks about it, it looks like we’re reliving with him all the years of his career, where he slowly made his space in the world of theater and cinema with dedication and sacrifice.

The Career

From Spotlight, Dark Waters, Zodiac, Collateral, All the king’s Men, The Last Castel, The Normal Heart, The Kids Are All Right, to Poor Things, passing through Begin Again, In the Cut, We Don’t Live Here Anymore, The Avengers, Just Like Heaven, 13 Going on 30, to the latest All The Light We Cannot See, just a few of the most famous films where he has been the protagonist over time.

On the red carpet of the “Walk of Fame,” Mark, sensitive and kind-hearted, forgets no one. He dedicates this star to his family, his fans, his colleagues, his friends, but above all to those stars in the sky, not on earth, like his brother Scott. Life hasn’t always been easy for this boy who left with a small suitcase and a few dollars in his pocket to chase a dream. In his life sometimes he took rough paths, leading him to face personal health challenges in the past and the loss of one of his dearest loved ones.

ODA16639
Ph. Imagery by Oscar & Hollywood Walk of Fame 

To young people, he says: “Chase your dreams.”

And he addresses part of his speech to the young people: “Life is not simple, but nothing is impossible. Will power is crucial, never stop believing in it. I’ve been tempted to quit several times, but friends and family with love, patience, and clarity have always pushed me to not do it. I would have every reason not to be here today, and yet here I am!” Some tears of emotion come also down our faces, when this artist speaks with his humble and great heart. There’s always a deeper meaning behind Mark’s words, and in acting, there’s always a depth of human experience, as taught by Joanne Linville, his unforgettable acting coach (Stella Adler Academy of Acting).

LEGGI ANCHE:  Le dieci migliori attrici vincitrici del Prix d'Interprétation Feminine a Cannes

The two things cannot be isolated, in his opinion: being a good actor means delving into oneself, establishing authentic relationships with others, and not being indifferent to the injustices and problems that afflict the world. Only in this way can our greatness be understood and conveyed to others.

This is a star with a specific weight because it is shared with all those people who have contributed, day after day, to hold tight to his dream and the truth of things.

Words from Actress Jennifer Garner

Jennifer Garner, Mark’s colleague and friend, beautifully recalls him – they collaborated on the movies “13 Going on 30” and “The Adam Project” – highlighting his extraordinary human and professional qualities. According to Garner, Ruffalo is a remarkable performer, capable of infusing depth and substance into any role, even those of a lighter nature like “Poor Things”. He is a charismatic and brilliant artist, constantly evolving and transforming himself. Above all, he exudes enthusiasm and gratitude for life and his loved ones, surrounded by immense respect and love in return.

A well-deserved recognition. For an artist capable of leaving a mark on the lives of anyone who has the privilege to experience and listen to him. For the transparency of his concepts, for the silent humility far from the narcissism of the time and this art. And, paraphrasing Jen’s words, finally, this rare soul has embraced a destiny that, in Hollywood’s Walk of Fame and in the sky, was already written.

WhatsApp Image 2024 02 10 at 21.20.08
Ph. Imagery by Oscar & Hollywood Walk of Fame 

Il video della cerimonia / Star Ceremony’s video

Che ne pensate?
Seguiteci su LaScimmiaPensa