Sulla Mia Pelle, Facebook cancella gli eventi dal social

Sulla Mia Pelle continua a far parlare di sé e oggi i toni sono più accesi che mai. Sembra che Facebook abbia fatto sparire alcuni eventi in programma.

Sulla Mia Pelle

Sulla Mia Pelle è il film Netflix dedicato alle vicende che hanno portato alla morte Stefano Cucchi nel 2009. Il film ha immediatamente scatenato numerose polemiche e ora sembra che Facebook abbia cancellato alcuni eventi in programma che prevedevano la proiezione pubblica e libera del film.

Sulla Mia Pelle, il film che ha strappato sette minuti di applausi convinti a Venezia, è la pellicola più discussa del momento. Non poteva essere altrimenti, vista la tematica trattata. Il film, infatti, racconta gli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi, il giovane che nel 2009 è deceduto durante la custodia cautelare. In molti hanno puntato il dito contro le Forze dell’ordine, ma il caso giudiziario non è ancora stato risolto.

Nonostante l’intenzione palesata dal regista Alessio Cremonini fosse quella di raccontare senza giudicare, la FSP Polizia di Stato e il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria si sono scagliati duramente contro la pellicola. I Sindacati hanno lamentato l’effetto infamante nei confronti delle Forze dell’ordine causato dal film Sulla Mia Pelle.

A parte tutto, il film Sulla Mia Pelle è stato un gran successo e già si parla di programmazione ed eventi che ne prevedono la proiezione pubblica. La onlus Associazione Stefano Cucchi ha fatto sapere che il film è stato già prenotato in più di 30 città e la programmazione andrà avanti. Nel frattempo, Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano che è sempre stata in prima linea in questa vicenda, ha fatto sapere tramite Facebook di essere enormemente contenta per il successo di Sulla Mia Pelle.

Ma Ilaria fa anche riferimento al fatto che Facebook avrebbe cancellato alcuni eventi legati alla proiezione del film.

Ad esempio, infatti, pare che l’Università La Sapienza avesse organizzato una proiezione per il 14 settembre. Facebook avrebbe però cancellato l’evento che aveva raccolto diverse migliaia di partecipanti. Stando alle ultime informazioni, gli organizzatori non avrebbero goduto delle necessarie autorizzazioni, inclusa quella della casa di produzione del film Lucky Red che li avrebbe diffidati, così come riporta il giornale Il Messaggero.

A quanto riporta Il Corriere della Sera, l’oscuramento degli eventi da parte di Facebook sarebbe quindi avvenuta in ottemperanza alla legge numero 633 del 22 aprile 1941 in materia di diritto d’autore: “…chi organizza spettacoli pubblici per mezzo di una videoproiezione, deve ottenere il consenso del titolare del diritto di riproduzione e di messa in commercio dell’opera”.

Gli organizzatori dei suddetti eventi, avrebbero quindi messo in piedi iniziative pubbliche senza il consenso di chi detiene i diritti dell’opera in questione, probabilmente sfruttando il suo prossimo arrivo su Netflix.

La cancellazione degli eventi legati alla proiezione di Sulla Mia Pelle (che, ricordiamo, uscirà contemporaneamente in sala e su Netflix il 12 settembre) ha spinto molti a puntare il dito contro Facebook. Sicuramente ci saranno degli aggiornamenti su questa vicenda.

Rimani sempre aggiornato, continua a seguirci sulla pagina lascimmiapensa.com
Per tutte le notizie sul mondo Netflix, parlare e discutere di tutte le novità, andate su Punto Netflix Italia

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here