“Sulla mia pelle”, le polemiche per la proiezione gratuita: legale o illegale?

Due centri sociali hanno deciso di proiettare il film "Sulla mia pelle" in maniera del tutto gratuita a Milano e Roma. Montano le polemiche

Due fazioni del film "Sulla mia pelle"
Condividi l'articolo
La sorella di Cucchi crede che sia una bella cosa per diffondere meglio il messaggio la proiezione gratis. Il regista del film, Cremonini, la pensa diversamente

Un pensiero che Alessio Cremonini, il regista del film, comunica direttamente con il suo account Facebook:

Il regista condivide il post di un’altra persona prima di arrivare a dire la sua, in maniera diretta, ovvero che:

Sul web è montata la polemica che sta iniziando a dividere le persone in 2 fazioni: chi pensa che proiettare un film in questa maniera sia illegale e chi invece pensa che sia perfettamente legale. Oltre a polemiche che riguardano la qualità della proiezione, che andrebbe assolutamente rivista. Un lenzuolo non può essere uno schermo e due casse non possono essere un impianto che riproduce i suoni di un film, specie in un periodo di forte avanzamento tecnologico come questo.

LEGGI ANCHE:  Sulla mia pelle non è un film politico - Intervista al regista Alessio Cremonini
Appassionato di Cinema e Letteratura collabora con molteplici siti come blogger e articolista. I suoi due film preferiti sono Forrest Gump e Pulp Fiction. Juventino.