Inmate #1: ecco il documentario sulla vita di Danny Trejo

Svelata la locandina del documentario di prossima uscita, che narrerà la vita dell' attore caratterista.

Condividi l'articolo

La vita di Danny Trejo sarà raccontata nel documentario Inmate #1: The Rise of Danny Trejo.

L’attore sta collaborando con il pluripremiato regista Brett Harvey per raccontare la storia della sua vita.

La pellicola, attualmente in lavorazione in California, racconterà la storia di uno dei più improbabili eroi del panorama Hollywoodiano.

Inmate

Danny Trejo, che nella sua carriera è apparso sia al cinema che in televisione, ha preso parte a opere come Sin City, Desperados, Machete, Sons of Anarchy e Dal Tramonto all’Alba. Nel docufilm, oltre a essere l’argomento principale, sarà anche produttore esecutivo, assieme a Adam Scorgie, Rocky Mudaliar, Iliana Nikolic e Craig Balkam.

Inmate #1: The Rise of Danny Trejo racconterà il passato di Danny Trejo. Una vita segnata da problemi di droga, rapine a mano armata e carcere duro, fino alle luci e ai red carpet di Hollywood.

Inmate

Il produttore Adam Scorgie fa luce sulla storia incredibile dell’attore, sottolinandone la sua unicità. Una storia di redenzione e di trasformaione senza eguali. Dichiara in un’ intervista:

LEGGI ANCHE:  Danny Trejo | Vita e carriera dell'ex galeotto protagonista di Machete

“Oggi Danny Trejo è controllato, benevolo e probabilmente uno dei ragazzi più gentili che si possano incontrare. Ma non è sempre stato così. Cresciuto nelle strade di Paconia, in California, è stato creciuto dallo zio, un tossicodipendente e rapinatore che gli ha fatto da mentore. All’età di 12 anni, aveva già provato l’eroina. A 15 anni aveva già visto l’interno di una cella. A 23 era stato condannato e detenuto a San Quentin per la vendita di un sacchetto di eroina del valore di 30.000 dollari ad un agente sotto copertura. Di male in peggio ha segnato la sua strada attraverso la giungla del carcere, vinendo rissa dopo rissa e imparando l’autodisciplina durante il suo percorso. Cercando di sopravvivere ad alcune delle situazioni più ostili del paese, Danny si sarebbe poi ritrovato coinvolto in una rivolta carceraria che avrebbe portato a un punto di svolta nel suo approccio alla vita. Dopo il suo rilascio dal carcere nel 1969, la vita di Danny ha preso una svolta per il meglio. Ha iniziato a fare da consulente ai ragazzi tossicodipendenti e a lavorare come allenatore di boxe. Un incontro casuale tira l’altro, alla fine si è ritrovato sul set di A 30 secondi dalla fine (Runway Train), dove è stato ingaggiato come allenatore di boxe per Eric Roberts. Nel corso della sua carriera ha lavorato con pesi massimi del calibro di Tarantino, Mann, Fuqua, Reitman e Rodriguez.” 

Di seguito la locandina:

LEGGI ANCHE:  Machete, 6 curiosità sul film con Danny Trejo che non conoscevi

Inmate

Inmate #1: The Rise of Danny Trejo a breve nele sale.