Berlinale 2018: trionfano Wes Anderson e Adina Pintilie

Ecco la lista completa dei vincitori della Berlinale 2018.

Berlinale 2018 Anderson Pintile
Condividi l'articolo

Si è conclusa sabato 24 febbraio la 68ª edizione del Festival del Cinema di Berlino con l’assegnazione dell’Orso d’oro a Adina Pintilie, regista di Touch Me Not.

Il film della Pintilie un film che riflette sulle relazioni intime, la cui storia ruota attorno a tre persone che hanno problemi ad instaurare ogni tipo di contatto fisico.

Trionfa anche Wes Anderson, vincendo l’Orso d’argento alla miglior regia per L’isola dei cani.

Questa edizione della Berlinale ha visto trionfare molte donne. Oltre alla Pintilie, l’Orso d’argento con il Gran Premio della Giuria è andato al film Mug della polacca Malgorzata Szumowska. Mug racconta la storia di un operaio che lavora per una ditta di costruzioni che sta edificando la statua di Gesù più alta del mondo, ma rimane vittima di un incidente sul lavoro.

Rimangono a bocca asciutta i film italiani in concorso: nessun premio per Figlia mia di Laura Bispuri, con Alba Rohrwacher e Valeria Golino; nessuna vittoria nemmeno per La terra dell’abbastanza dei fratelli D’Innocenzo.

LEGGI ANCHE:  Isle of Dogs - Wes Anderson: "Miyazaki e Kurosawa mi hanno ispirato"

Ecco la lista completa dei vincitori:

Orso d’oro per il miglior film:
Touch Me Not, Adina Pintilie

Orso d’argento Gran Premio della Giuria:
Twarz, Malgorzata Szumowska

Orso d’argento Premio Alfred Bauer:
The Heiresses, Marcelo Martinessi

Orso d’argento per il miglior regista:
Wes Anderson, L’isola del cani

Orso d’argento per la migliore attrice:
Ana Brun, The Heiresses

Orso d’argento per il miglior attore:
Anthony Bajon, La Prière

Orso d’argento Miglior sceneggiatura:
Manuel Alcalá e Alonso Ruizpalacios, Museo

Orso d’argento per eccezionale contributo artistico:
Elena Okopnaya
Costume e scenografia, Dovlatov

Glashutte Miglior documentario originale:
Waldheims Walzer, Ruth Beckmann

Glashutte Miglior documentario originale, Menzione speciale:
Ex Pajé, Luiz Bolognesi

Miglior opera d’esordio:
Touch Me Not, Adina Pintile

Miglior opera d’esordio, menzione speciale:
An Elephant Standing Still, Bo Hu

Miglior cortometraggio Orso d’oro:
The Men Behind The Wall, diretto da Ines Moldavsky

Orso d’argento, premio della giuria per il miglior cortometraggio:
Imfura, Samuel Ishimwe

Premio Audi Short Film:
Solar Walk, Reka Bucsi

LEGGI ANCHE:  Wes Anderson presenta il suo nuovo film, Isle of Dogs