The French Dispatch: Wes Anderson annuncia Christoph Waltz nel cast

The French Dispatch

Wes Anderson è sempre pronto a condividere novità sul suo nuovo film, The French Dispatch, sia sugli attori coinvolti che sulla trama.

Al contrario delle grandi produzioni hollywoodiane del momento, tutte legate da grandi segreti e punizioni severe per chi dovesse rivelarli, Wes Anderson non vede l’ora di condividere il suo film. Parlando all’outlet francese Charente Libre, Anderson ha parlato a lungo delle riprese in Francia per The French Dispatch, dandoci buone nuove su cast e trama.

Tornato nella città di Angouleme per girare il film, Anderson ha portato con sé attori non ancora segnalati nel cast precedente, tra cui Rupert Friend, Alex Lawther e, con grande sorpresa, Christoph Waltz. Friend è più conosciuto per la serie Homeland, mentre Lawther per The End of the Fuckking World. Waltz è uno dei migliori attori in circolazione già vincitore di due oscar nei film di Tarantino, Django Unchained e Bastardi Senza Gloria. Purtroppo, sembra che il ruolo precedentemente annunciato per Bill Murray in The French Dispatch sia destinato ad essere piuttosto secondario. Anderson conferma che l’attore è stato sul set solo per due giorni, ma è stato in Francia una settimana in più perché…. è la Francia. Lo stesso sembra valere per Waltz, nonostante la qualità portata in scena e confermata dallo stesso Wes.

“Ci sono molti attori con cui ho lavorato per molto tempo. Sono fortunato che accettino di partecipare anche per una breve apparizione. Ma non avevo mai lavorato con Benicio Del Toro, Timothy Chalamet, Lyna Khoudri o Guillaume Gallienne che è eccezionale. Ed è incredibile avere qualcuno come Christoph Waltz che accetta di venire per una scena. Grazie a lui, è la migliore.”

Leggi anche: Musica e film – Il treno per il Darjeeling

Il regista descrive anche la premessa di base del suo ultimo film, che, secondo lui, segue la vita di un giornalista americano in lotta per scrivere ciò di cui vuole parlare. Tuttavia, Anderson ha sottolineato come non si tratti di un film sulla libertà di stampa, ma inevitabilmente contenga un commento sociale, visto il tipo di storia. Anderson ha anche una bella notizia per tutti gli appassionati di cinema, anticipando che l’uscita di The French Dispatch potrebbe arrivare prima della fine dell’anno. Il regista ha detto che non è stata decisa alcuna data di uscita, ma pensa che potrebbe essere terminato entro la fine del 2019. Un bel regalo di Natale per i fan di Wes? Ce lo auguriamo tutti.