Home News James Franco si difende dalle accuse di molestie

James Franco si difende dalle accuse di molestie [VIDEO]

Intervistato da Stephen Colbert, l'attore James Franco si difende dalle accuse di violenze piovutegli addoso tramite Twitter dopo la sua vittoria ai Globes.

“Supporto il movimento #MeToo”

Durante The Late Show with Stephen Colbert, James Franco è stato interpellato riguardo le accuse di molestie piovutegli addosso da Twitter. Come vi abbiamo precedentemente raccontato in QUESTO ARTICOLO, l’attore è stato attaccato da alcune attrici dopo la sua vittoria ai Golden Globes.

James Franco si è presentato sul palco vestito di nero e indossando la spilla del movimento Time’s Up (per approfondire troverete QUI il nostro precedente articolo a riguardo). Alcune attrici, presunte vittime di violenza da parte dell’attore, non hanno gradito e hanno deciso di farsi avanti.

In particolare, a far rumore, sono stati i tweet di Ally Sheedy, Sarah Tither-Kaplan e Violet Paley.

Interpellato da Stephen Colbert sull’accaduto, James Franco ha iniziato rinnovando il suo totale sostegno all’iniziativa dell’associazione Time’s Up:

“In primo luogo voglio dire che le sostego. Guarda, ero davvero contento di aver vinto, ma essere in quella stanza quella notte è stato incredibile. E’ stato pontente! Io sostengo il cambiamento.”

L’attore ha specificato di non aver letto i tweets ma di averne sentito parlare. Si è poi soffermato, in particolare, su quello di Ally Sheedy, che James Franco ha diretto in una commedia a Broadway del 2014. L’attrice aveva scritto un vago tweet di accusa poi cancellato. Ecco le parole di Franco:

“Non ho idea di cosa possa aver fatto ad Ally… Non ho avuto che bei momenti con lei, ho un totale rispetto per lei e non ho idea del perchè sia arrabbiata. Ha cancellato il tweet, non so, non posso parlare per lei.”

James Franco si poi espresso sulle altre accuse, rimarcando la non veridicità di quanto scritto ma ribadendo anche il suo supporto per chi trova il coraggio di farsi avanti:

“Le cose che sono state scritte su Twitter non sono accurate. Sostengo, comunque, completamente coloro che si fanno avanti e che fanno sentire la loro voce perchè non hanno avuto modo di farlo per molto tempo. Non voglio quindi limitarle in alcun modo, penso che sia un buona cosa e la sostengo.”

L’attore ha anche ribadito la sua volontà di migliorarsi e di fare ammenda nel caso in cui avesse fatto qualcosa di male:

“Se ho fatto qualcosa di sbagliato, rimedierò. Devo, è così che si fa. Il problema è il come, al momento, davvero, non ho risposte. Sono qui per ascoltare, imparare e cambiare la mia prospettiva dove è sbagliata. Sono completamente disposto a farlo, voglio farlo!”

In attesa di sapere come si svilupperà la vicenda, vi lasciamo all’estratto dell’invervista. Buona visione!

Emanuele Marcucci
Cinemaniaco, polemico, paranoico, crisciolette

da leggere

Oscar 2020, uno sceneggiatore Marvel attacca Joker e promuove Sandler

Joker (leggi qui la nostra recensione) è il film che ha ottenuto il maggior numero di nomination ai prossimi Oscar 2020 (vedi la lista...

Hachiko, la straziante Storia Vera dietro il film

Se c'è una storia che possa provare la veridicità del motto il cane è il miglior amico dell'uomo, questa è la storia di Hachiko. Resa...

I Queen amano il k-pop e i BTS

Lo storico gruppo rock inglese sostiene il pop coreano In conferenza stampa prima del loro concerto di ieri...

Polemica Amadeus, lettera di 29 deputate: “Chieda scusa”

La politica entra a gamba tesa nella diatriba Sanremo Non si placano le reazioni seguite alle frasi controverse...

Sum 41 cancellano show per allarme bomba

Il famoso gruppo pop punk è stato costretto a cancellare una esibizione Il 17 gennaio i Sum 41...