15 curiosità su Bruce Lee

Condividi l'articolo

14. Filosofia: la coltivazione di sé

Che Bruce Lee fosse anche un filosofo è noto a molti, e in tantissimi conoscono il discorso sull’essere acqua racchiuso nella mitica frase: «Be water, my friend». Forse, però, non tutti sanno che il piccolo drago aveva dei veri e propri principi cardine su cui costruire la propria vita, con lo scopo di perfezionarsi e di divenire l’uomo che ambiva ad essere. Ecco per voi un elenco di principi per farvi un’idea: «1. Una parte della mia vita è rappresentata dal kung fu. Quest’arte mi influenza molto nella formazione del mio carattere e delle mie idee; 2. Lo scopo del mio progettare e agire è scoprire il vero senso della vita – la pace della mente; 3. Mai sprecare energia in preoccupazioni o pensieri negativi; 3. Non è quel che accade a essere un successo o un fallimento, ma ciò che esso fa al cuore di un uomo. Nessun uomo è davvero sconfitto, a meno che non smarrisca il coraggio; 4. Ciò che onestamente valuto più di ogni altra cosa è la qualità: fare del proprio meglio con l’atteggiamento di responsabilità e padronanza del mestiere di un Numero Uno; 5. Questo corpo diligentemente allenato, è  una sperimentata e realistica fede nella consapevolezza che io posso; 6. Non è quel che ci succede nella vita a essere importante, ma come reagiamo a quel che ci succede».

LEGGI ANCHE:  Si scagliano contro un cinese che offendeva Salvini, ma è Bruce Lee