Christopher Nolan non lavorerà mai con Netflix: “la loro strategia è inutile e senza senso”

Christopher Nolan ama il grande schermo. Dal 70mm all’IMAX, il regista fa di tutto per rendere speciale ed unica l’esperienza cinema. Ecco perché Netflix, la piattaforma streaming che ci permette di stare comodamente a casa, egli non la approva.
In una recente intervista ad Indiewire, Nolan ha dichiarato:

“Netflix ha questa politica senza senso per cui tutto [in America, ndr] deve essere simultaneamente rilasciato al cinema e sulla sua piattaforma. Il che è ovviamente un modello insostenibile per la presentazione cinematografica. Penso inoltre che l’investimento che Netflix sta facendo su interessanti progetti di altrettanto interessanti registi sarebbe più ammirevole se non fosse utilizzato come una sorta di bizzarra leva contro la chiusura delle sale. Così è inutile. Non lo capisco. Amazon, d’altro canto, non compie lo stesso errore. Tra la distribuzione in sala e il rilascio in streaming c’è una finestra temporale di 90 giorni. E questo è straordinario. Favorisce il rilascio in streaming nulla togliendo all’esperienza al cinema.”

Mentre è impegnato a promuovere il suo nuovo film, Dunkirk, che a quanto pare è stato già acclamato come capolavoro, alla domanda se mai farà un film con una produzione Netflix, il regista ha risposto un secco “no”.

Continuate a seguirci, e per restare sempre aggiornati sul mondo Netflix, parlare e discutere di tutte le novità andate su Punto Netflix Italia.