12 Curiosità su Il Grande Lebowski

Condividi l'articolo

Il Grande Lebowski è un film commedia del 1998, diretto e prodotto dai fratelli Joel e Ethan Coen (Fargo, Non è un paese per vecchi). La pellicola è parzialmente ispirata al romanzo “Il Grande Sonno” di Raymond Chandler. Il film che inizialmente ha avuto poco successo,  negli anni successivi  è stato rivalutato positivamente ed è  presto diventato cult.

Scopriamo insieme 12 cose che (forse) non sapete

1) Jeffrey  “Il Drugo” Lebowski

Drugo è ispirato a una persona reale, amico dei Coen e finanziatore del loro primo film e tra i fondatori dei Seattle Seven, gruppo di cui Drugo afferma di aver fatto parte in una scena del film. (Clliccate qui per il nostro Dossier su Jeffrey Lebowski)

“Sai, questo… questo è un caso molto, molto complicato, Maude. Un sacco di input e di output. Sai, fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido per mantenere la mente, diciamo, flessibile.”

2) Walter Sobchak

LEGGI ANCHE:  The Batman, John Turturro sarà il boss Carmine Falcone [UFFICIALE]

La scena in cui Drugo trova un foglietto con il compito di scuola di un quindicenne nella sua auto rubata, si riferisce ad un fatto realmente accaduto a Pete Exline, amico dei Coen e reduce del Vietnam. Pete Exeline racconta di aver parzialmente ispirato insieme all’amico e reduce Lew Abernathy il personaggio di Walter.

“Se ti segni un otto entri in una valle di lacrime.”

3) I costumi del Drugo

Gran parte dei vestiti del Drugo vengono direttamente dal guadaroba personale di Jeff Bridges.