Scritto e diretto dalla sfortuna: i film maledetti

0
40492

Non sempre un successo al botteghino è sinonimo di fortuna. Certo, gli incassi sono diventati quasi fondamentali a decretare il successo del film dell’immediato. Altrimenti c’è sempre la riscoperta, la riabilitazione, che un film può avere parecchi anni dopo e che lo trasforma in un vero e proprio cult. Un esempio su tutti fu Psycho, fischiato dalla critica nonostante il successo di pubblico, od il nostrano La Dolce Vita che non venne accolto proprio bene dagli addetti ai lavori. Ma in questi casi, la storia ha fatto il suo dovere rendendogli giustizia.
Esistono però film più o meno recenti che hanno avuto non pochi problemi durante tutta la loro lavorazione, dove la sfortuna diventa regista e protagonista e che, nonostante il discreto successo, vengono ricordati anche e soprattutto per alcuni fatti misteriosi accaduti.
Problemi di un certo spessore e di un’importante gravità che potevano prelcudere la conclusione delle riprese e che alle volte hanno costretto la produzione a fare un passo indietro ed a rinunciare al film. Coincidenze sfortunate? Oppure malocchio ed altri misteri della cabala? Ognuno di noi avrà senz’altro il suo pensiero a riguardo, fatalista o meno.
Tragedie e fatalità che si incrociano tra loro, dando adito a leggende metropolitane che regalano un’aura di mistero a moltissimi film. Vediamo insieme quali sono i film più famosi e “sfortunati” della storia del cinema.

L’esorcista, William Friedkin

Il film cult di Friedkin vanta un primato poco nobile per gli incidenti avvenuti dentro e fuori set, tanto che il regista pare abbia chiamato un vero esorcista per far cessare tutti questi incidenti. L’elenco è lungo e molto macabro. Dopo soli due giorni, un corto circuito distrusse gran parte del set. Durante le riprese, morirono ben nove persone legate agli attori come il fratello di Max Von Sydow, la nonna di Linda Blair e l’addetto alla refrigerazione del set. Come se non bastasse, Jack MacGowran morì subito dopo le riprese del film a causa di un’epidemia influenzale. Anche la posseduta Linda Blair non la scampò liscia: durante le riprese di ruppe alcune vertebre della schiena.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here