Cristina D’Avena e Siffredi insieme sui social [FOTO]

Uno scatto pubblicato sui social da Cristina D'Avena e Rocco Siffredi ha incendiato il web

cristina d'avena, rocco siffredi
Credits: Instagram/ Cristina D'Avena
Condividi l'articolo

Novità in arrivo per Cristina D’Avena e Rocco Siffredi

Cristina D’Avena e Rocco Siffredi hanno deciso di infiammare il web pubblicando uno scatto insieme sui social accompagnato dalla didascalia Presto grandi novità, frase seguita da due emoticon, una col diavolo e una con l’angelo. I due non hanno specificato quale sia il progetto che hanno in comune. Tuttavia i fan sono in attesa di scoprirlo.

Oltre che per questo scatto insieme a Cristina D’Avena, in questo periodo si è parlato davvero molto di Rocco Siffredi. Su Netflix è infatti arrivata Supersex, nuova serie creata da Francesca Manieri e diretta da Matteo Rovere e liberamente ispirata alla sua vita  (qui la nostra recensione). Poco dopo l’uscita dello show il celebre pornoattore ha rilasciato un’intervista all’Adnkronos dove ha parlato della sua carriera e del perchè abbia deciso di andare in pensione:

Non ho più il physique du role, mi vedo vecchio. A 55 anni ho deciso di smettere di recitare perché è iniziata una crisi mia, vedevo queste ragazzine di 18- 20 anni che volevano lavorare con me ma mi sono sentito inadeguato.

Ha superato la dipendenza dal sesso? – chiede l’intervistatore

ISCRIVETEVI AL NOSTRO CANALE WHATSAPP

LEGGI ANCHE:  Duets Forever, un altro album da amare di Cristina D'Avena

Più che altro ho imparato a controllarmi – rispondo Rocco Siffredi. non sono mai andato da uno psicologo, ne sono uscito grazie a mia moglie (Rózsa Tassic, ndr) che è stata una talmente intelligente da non farsi prendere dall’emozione e che un giorno mi ha detto semplicemente: “Rocco tu hai bisogno di aiuto”. Questa dipendenza è durata ben 15 anni, appena vedevo una donna, ma anche un uomo o un transessuale non riuscivo a trattenermi, ci dovevo fare sesso. Era come se dentro di me ci fossero due personalità e una volesse farsi del male. Penso sempre che qualcuno mi ha protetto da lassù, sarei potuto morire di hiv ma quando soffri di dipendenza non c’è malattia che tenga

Parlando del rapporto con la moglie, ha aggiunto:

Siamo molto uniti, non siamo famiglia fake ma una famiglia vera. Se mia moglie dovesse improvvisamente guardarmi con occhi diversi e decidere di non amarmi più per un altro uomo penso che morirei, sono 30 anni che stiamo insieme. Da quando ho abbandonato il set il sesso tra di noi è molto più bello. Rozsa mi dice sempre: “Rocco come sei diverso da quando hai smesso di recitare”. Stare tutto il giorno su un set di un film porno, tornare a casa e fare il marito era mentalmente molto difficile. Non è facile per una donna aspettare a casa un marito che fa il pornoattore, mia moglie è stata davvero unica.

Che ne pensate? Cosa staranno preparando Cristina D’Avena e Rocco Siffredi?

LEGGI ANCHE:  Rocco Siffredi: arriva a Bologna la Masterclass del Porno

Seguiteci su LaScimmiaPensa