Inception: Nolan all’inizio voleva che fosse un horror

Parlando con The Telegraph nel 2010, Nolan ha rivelato che Inception era inizialmente un film concepito per essere un horror

Nolan - Sequenze oniriche, inception
Nolan - Sequenze oniriche
Condividi l'articolo

Inception avrebbe potuto essere un horror

Sono passati oramai 14 anni da quando al cinema arrivò Inception, film di Cristopher Nolan con protagonista Leonardo DiCaprio. Fin dal suo arrivo in sala la pellicola ha ottenuto un ottimo riscontro di critica e pubblico ed è divenuto celeberrimo per il suo finale criptico. Sebbene sia oramai entrato nella cultura pop, la pellicola nei piani iniziali era decisamente diversa. Parlando con The Telegraph poco dopo l’uscita del film, il cineasta britannico ha infatti rivelato di aver concepito Inception come un horror.

Sono stato interessato ai sogni fin da quando ero bambino e volevo fare un film su di loro da molto tempo – disse all’epoca Nolan. All’inizio pensavo ad un film horror, ma alla fine è diventato questo progetto. Stavo cercando un espediente grazie al quale i sogni diventassero importanti per la storia, e il pensiero che qualcuno possa invadere lo spazio dei tuoi sogni e rubare un’idea è per me immensamente avvincente. Il concetto che i sogni sembrano reali mentre siamo dentro ad essi è alla base dell’intero film

Da quel momento in poi Nolan non è riuscito ancora a dirigere horror, sebbene sia un suo desiderio. In un evento tenutosi al British Film Institute ( BFI ) di Londra qualche settimana fa, il regista di Oppenheimer ha infatti rivelato di volerne fare uno in futuro.

LEGGI ANCHE:  Nolan: "Tom Hardy come Bane deve essere ancora apprezzato"

Oppenheimer ha elementi horror sicuramente, come penso sia appropriato per l’argomento. Penso che i film horror siano molto interessanti perché dipendono da dispositivi molto cinematografici, si tratta davvero di una risposta viscerale alle cose e quindi, ad un certo punto, mi piacerebbe fare un film horror. Ma penso che per un film horror molto buono serve un’idea davvero eccezionale. E quelli sono pochi e lontani tra loro

Che ne pensate?

Seguiteci su LaScimmiaPensa