Killers of the Flower Moon, Scorsese difende il minutaggio

Parlando con Deadline, Martin Scorsese ha difeso la durata monster del suo Killers of The Flower Moon

killers of the flower moon, dicaprio
Killers of the Flower Moon Leonardo DiCaprio and lily gladstone CR: Paramount Pictures
Condividi l'articolo

Durante il Festival di Cannes è stato proiettato Killers of the flower Moon, nuovo film di Martin Scorsese con protagonisti Leonardo DiCaprio e Robert De Niro e che arriverà al cinema il prossimo 19 ottobre 2023. Il film sta ottenendo grandi apprezzamenti da chi l’ha visto in anteprima. Tuttavia la preoccupazione di molti è che la durata impegnativa della pellicola, 3 ore e 26 minuti, possa scoraggiare le persone quando arriverà nelle sale. Intervistato da Deadline a tal proposito, il grande cineasta si è detto consapevole del rischio preso.

Certamente sì – ha detto Scorsese. Il rischio c’è, innanzitutto per le proeizioni in sala. Ma il rischio era necessario per questa storia. È un impegno che bisogna prendersi. Io so che posso sedermi e guardare un film per tre o quattro ore in un cinema, o certamente cinque o sei ore a casa. Ma al pubblico là fuori, se c’è un pubblico per questo genere di cose, dico: “Prenditevi un impegno. La vostra vita potrebbe arricchirsi. Questo è un diverso tipo di film; penso davvero che lo sia”. Beh, io te l’ho dato, quindi adesso impegnatevi ad andare al cinema a vederlo

Impegnatevi a trascorrere la serata, o il pomeriggio con questo film, con questa storia, con queste persone, con questo mondo che riflette il mondo in cui ci troviamo oggi, più di quanto potremmo renderci conto

Nella stessa intervista Scorsese ha anche parlato del suo futuro, dicendosi malinconico a causa dell’inesorabile scorrere del tempo.

LEGGI ANCHE:  Killers of the flower Moon, cosa significa il titolo

Vorrei potermi prendere una pausa di otto settimane e fare un film allo stesso tempo [ ride ]. Il mondo intero si è aperto a me, ma è troppo tardi. È troppo tardi. Sono vecchio. Ho letto cose. Vedo cose. Vorrei raccontare storie, e non c’è più molto tempo. Kurosawa, quando ha vinto il suo Oscar, quando George [Lucas] e Steven [Spielberg] glielo hanno dato, ha detto: “Sto solo ora iniziando a vedere la possibilità di cosa potrebbe essere il cinema, ed è troppo tardi”. Aveva 83 anni. A quel tempo, ho detto: “Cosa intende?” Ora lo capisco

Che ne pensate? Vi attira questo Killers of the flower Moon?

Continuate a seguirci su LaScimmiapensa.com per nuovi approfondimenti.