Bruce Willis, la moglie contro i paparazzi

Attraverso un video su Instagram, la moglie di bruce Willis, Emma Heming, ha attaccato i paparazzi che urlano contro suo marito in strada

Bruce Willis
Condividi l'articolo

A distanza di una ventina di giorni dalle ultime notizie relative a Bruce Willis, l’attore di Pulp Fiction è apparso per la prima volta in pubblico (qui le foto). Poche ore dopo la pubblicazione di questi scatti, la moglie della star di Die Hard, Emma Heming, ha pubblicato un video su Instagram per chiedere ai paparazzi di lasciare in pace suo marito quando lo incontrano per strada.

Se sei una persona che si prende cura di qualcuno con demenza, sai quanto può essere difficile e stressante portare qualcuno nel mondo e camminare in sicurezza, anche solo per prendere una tazza di caffè – ha detto. È chiaro che c’è ancora molto da fare per educare le persone. Quindi questo messaggio è per i fotografi e i videomaker che stanno cercando di portare in giro quelle esclusive di mio marito. Lasciategli il suo spazio

So che questo è il vostro lavoro, ma almeno non invadete i suoi spazi … Per favore, non urlate a mio marito, chiedendogli come sta, qualunque cosa. Gli urletti o e gli yippee-ki-yay – semplicemente non fatelo. Lasciagli il suo spazio. Consentite alla nostra famiglia o a chiunque sia con lui quel giorno di poterlo portare dal punto A al punto B in sicurezza. Questo è il mio annuncio di pubblica utilità.

Lo scorso 16 febbraio Demi Moore, ex moglie di Bruce Willis aveva rivelato al mondo la diagnosi sulla malattia dell’attore, demenza frontoemporale.

LEGGI ANCHE:  Glass, ecco le prime immagini del sequel di Split e Unbreakable

Come famiglia, volevamo cogliere l’occasione per ringraziarvi tutti per l’amore e la compassione che avete riversato per Bruce negli ultimi dieci mesi – aveva scritto l’attrice ex compagna di Bruce Willis. La vostra generosità di spirito è stata travolgente e ve ne siamo immensamente grati. Per la tua gentilezza, e poiché sappiamo che amate Bruce tanto quanto noi, volevamo aggiornarvi. 

Da quando abbiamo annunciato la diagnosi di afasia di Bruce nella primavera del 2022, le condizioni di Bruce sono progredite e ora abbiamo una diagnosi più specifica: demenza frontotemporale (nota come FTD). Sfortunatamente, le sfide con la comunicazione sono solo un sintomo della malattia che Bruce deve affrontare. Anche se questo è doloroso, è un sollievo avere finalmente una diagnosi chiara. 

L’FTD è una malattia crudele di cui molti di noi non hanno mai sentito parlare e che può colpire chiunque. Per le persone sotto i 60 anni, la FTD è la forma più comune di demenza e poiché ottenere la diagnosi può richiedere anni, la FTD è probabilmente molto più diffusa di quanto sappiamo. Oggi non ci sono cure per la malattia, una realtà che speriamo possa cambiare negli anni a venire. Con l’avanzare delle condizioni di Bruce, speriamo che l’attenzione dei media possa essere focalizzata sul far luce su questa malattia che necessita di molta più consapevolezza e ricerca.  

Bruce ha sempre creduto nell’uso della sua voce nel mondo per aiutare gli altri e per aumentare la consapevolezza su questioni importanti sia pubblicamente che privatamente. Sappiamo nei nostri cuori che – se potesse oggi – vorrebbe rispondere portando l’attenzione globale e un legame con coloro che stanno anche affrontando questa malattia debilitante e il modo in cui ha un impatto su così tante persone e le loro famiglie.  

La nostra è solo una famiglia con una persona cara che soffre di FTD e incoraggiamo gli altri che la affrontano a cercare la ricchezza di informazioni e supporto disponibili tramite AFTD  E per quelli di voi che sono stati abbastanza fortunati da non avere alcuna esperienza personale con l’FTD, speriamo che dedicherete del tempo per conoscerla e sostenere la missione dell’AFTD in ogni modo possibile. 

Bruce ha sempre trovato gioia nella vita e ha aiutato tutti quelli che conosce a fare lo stesso. Ha significato per il mondo vedere quel senso di cura risuonare a lui ea tutti noi. Siamo stati così commossi dall’amore che avete condiviso per il nostro caro marito, padre e amico in questo momento difficile. La tua continua compassione, comprensione e rispetto ci consentiranno di aiutare Bruce a vivere una vita il più piena possibile. 

Rispettiamo tutti Bruce Willis o chiunque altro in queste condizioni, per favore.

LEGGI ANCHE:  I 10 attori che muoiono sempre

Seguiteci su LaScimmiaPensa