Nicolas Cage snobba l’MCU: “Non ho bisogno di loro”

Ospite del Miami Film Festival, Nicolas Cage ha parlato del MCU e del fatto che non ci entrerà mai

The Unbearable Weight of Massive Talent, nicolas cage
Condividi l'articolo

Nelle ultime ore è andato in scena il Miami Film Festival, dove Nicolas Cage è stato premiato con il Variety Legend & Groundbreaker Award. Per l’occasione ha parlato della sua carriera e dei suoi innumerevoli progetto. Non poteva mancare dunque una domanda su una futura introduzione nel mondo del MCU. Cage ha risposto a modo suo.

Devo essere gentile con i film Marvel, perché ho scelto di chiamarmi come un personaggio di Stan Lee di nome Luke Cage. Cosa devo fare, mettere da parte i film Marvel? Stan Lee è il mio padre spirituale. Mi ha dato il mio nome. Capisco qual è la frustrazione [relativa all’abbondandza di film di supereroi ndr]. Ho capito. Ma penso che ci sia molto spazio per tutti. Sto vedendo film come Tár. Vedo tutti i tipi di film artistici e indipendenti. Penso che ci sia molto spazio per tutti. Non ho bisogno di essere nell’MCU, sono Nic Cage.

Sebbene questa rispsota caustica Nicolas Cage ha una relazione duratura con i film di supereroi. Ha infatti interpretato Ghost Rider ed è stato vicinissimo ad essere Superman in un film diretto da Tim Burton all’inizio degli anni ’90. Parlando di quel progetto mancato, l’attore ha spiegato di non sapere ancora oggi il motivo della morte di quel progetto.

LEGGI ANCHE:  Nicolas Cage sarà Nicolas Cage in un film su Nicolas Cage

Volevano che Renny Harlin facesse il film. Mi sono seduto con Renny. Stavo girando un altro film, è venuto alla roulotte e abbiamo parlato. Mi piaceva Renny… ma ho pensato che se avessi intenzione di farlo, avrebbe dovuto essere un film importante. Ho detto: “Questo film deve essere di Tim Burton”. Ho chiamato Tim e ho detto: “Lo faresti?” Tim non mi ha scelto, io ho scelto Tim e Tim ha detto di sì. Ho adorato quello che ha fatto con Michael [Keaton] e Batman, e ne ero un grande fan.

Adoro ‘Mars Attacks’. Pensavo che “Mars Attacks” fosse semplicemente un film fantastico e innovativo. È un rivoluzionario! Ma erano spaventati in studio a causa di “Mars Attacks”. La Warner Brothers aveva perso molti soldi per il film. Questi film che sono davvero strani, che sfidano e aprono la strada, fanno incazzare molte persone. Avevano già speso un sacco di soldi costruendo i set e il costume e cos’altro. Ma non si sa mai. Non voglio essere Cage criptico, ma non si sa mai! Era più un Superman degli anni ’80 con i lunghi capelli neri da samurai. Pensavo che sarebbe stato un Superman davvero diverso, ma non ci siamo mai arrivati.

Il solito Nicolas Cage!

LEGGI ANCHE:  Nicolas Cage inizia a pensare alla pensione

Seguiteci su LaScimmiaPensa