Chi era Gabriele Amorth, l’esorcista del Vaticano interpretato da Russell Crowe [VIDEO]

Amorth
Condividi l'articolo

Russell Crowe vestirà i panni di padre Amorth nel prossimo film The Pope’s Exorcist

Un’interpretazione inusuale e certo impegnativa quella che vede Russell Crowe nei panni di padre Gabriele Amorth, uno dei più celebri esorcisti di sempre. Il film, dal titolo The Pope’s Exorcist (qui sotto il trailer) sarà un horror sovrannaturale basato sulle memorie dell’esorcista stesso, e uscirà il 14 aprile.

Di cosa si parlerà, o meglio, di chi? Padre Amorth è nato nel 1925 a Modena e, diventato prete nel 1954, ha dedicato la sua vita all’esecuzione di migliaia e migliaia di esorcismi. Nel 1986 è diventato esorcista nella diocesi di Roma e nel 2013 ha dichiarato di aver condotto oltre 130mila esorcismi nel corso della sua carriera.

Di questi interventi, ha spiegato, alcuni hanno richiesto solo pochi minuti mentre altri invece ore intere; inoltre, in diverse occasioni s’è dovuto occupare più volte di una stessa persona, associando la pratica dell’esorcismo più a quella di una preghiera. Nel 1990 ha anche fondato l’Associazione Internazionale degli Esorcisti, di cui è stato presidente fino al 2000.

LEGGI ANCHE:  Russell Crowe, il grave incidente sul set di Robin Hood

Una figura controversa, acclamato come “guerriero di Dio” ma al tempo stesso nei suoi ultimi anni criticato per le sue posizioni sull’omosessualità o per i suoi attacchi a personaggi pubblici che riteneva “controllati dal demonio”, come Maurizio Crozza, Nichi Vendola, Rosario Fiorello e Mario Monti.

Nel 2011 si è anche scagliato contro l’esercizio dello yoga, perché conduce alla pratica dell’induismo e “tutte le religioni orientali sono basate su false credenze sulla reincarnazione” e perciò “praticare yoga è satanico, conduce al male come lo fa la lettura di Harry Potter“. Si è anche espresso sul caso di Emanuela Orlandi, secondo lui rapita per festini sessuali in Vaticano e poi fatta sparire.

In numerose occasioni, prima di praticare un esorcismo, si assicurava che la persona non soffrisse semplicemente di malattia mentale e la indirizzava da uno psichiatra. Amorth è morto nel 2016, lasciando numerosi volumi sulle sue esperienze come esorcista, sulla pratica di questa disciplina spirituale e con molti dettagli sulla sua attività nel corso di decadi.

LEGGI ANCHE:  Thor: Love And Thunder, Russell Crowe si unisce al cast

Continuate a seguirci su LaScimmiaPensa